La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

È morto Giorgio Barberi Squarotti, critico letterario e poeta con il cuore nelle Langhe

La Guida - È morto Giorgio Barberi Squarotti, critico letterario e poeta con il cuore nelle Langhe

Monforte d’Alba – È scomparso ieri, domenica 9 aprile, all’età di 87 anni Giorgio Bárberi Squarotti, critico letterario, poeta e professore universitario. Squarotti era anche presidente della giuria tecnica del Premio Bottari Lattes Grinzane (2011-2014) e membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione, di cui era anche presidente onorario, e sabato 8 aprile aveva inviato un affettuoso saluto in occasione della designazione dei cinque finalisti del Premio, avvenuta a Cuneo e a cui non aveva potuto partecipare perché ricoverato in ospedale. Nato a Torino nel mese settembre del 1929, Giorgio Bárberi Squarotti è stato uno dei maggiori critici letterari italiani, oltre che poeta. Allievo di Giovanni Getto nel 1952 si laurea con una tesi sull’opera letteraria di Giordano Bruno e dal 1967 al 1999 è professore di Letteratura italiana  moderna e contemporanea all’Università di Torino. Dopo il saggio Astrazione e realtà (1960) pubblica numerose opere sulla letteratura italiana e sui suoi protagonisti, da Dante a Marino, da Petrarca ad Ariosto, da Boccaccio a D’Annunzio, da Tasso a Sbarbaro, a Montale, a Pavese e ad altri contemporanei. Tra questi: Le donne al potere e altre interpretazioni. Boccaccio e Ariosto (Manni, 2011), La cicala, la forbice e l’ubriaco. Montale, Sbarbaro e altra Liguria (Gammarò, 2010), Le cortesie e le audaci imprese. Moda, maghe e magie nei poemi cavallereschi (Manni, 2006). È stato autore di diverse raccolte poetiche, tra cui i recenti Le langhe e i sogni (Joker, 2003), Le foglie di Sibilla (2008), I sambuchi di San Sebastiano (Oedipus, 2010), Il giullare di Nôtre-Dame des Neiges (Edilazio, 2011), L’azzurro della speranza (Samuele, 2012). Dopo la morte di Salvatore Battaglia è diventato responsabile scientifico del Grande dizionario della lingua italiana Utet. Nel 1981 insieme con Gian Luigi Beccaria, Marziano Guglielminetti e Giorgio Caproni fonda la Biennale di Poesia di Alessandria. Nel 2003 si è aggiudicato il premio speciale della giuria del Mulinello con Addio alla poesia del cuore (Sovera Editore). “Siamo molto addolorati – dice Adolfo Ivaldi, presidente della Fondazione Bottari Lattes – per la scomparsa di Giorgio, figura di riferimento nel panorama della critica letteraria italiana. È stato un prezioso consulente della Fondazione, ha apportato un contributo fondamentale per la nascita e lo sviluppo del nostro ente, grazie al suo lavoro in qualità di presidente della Giuria del Premio Bottari Lattes Grinzane. È stato un grande amico, un sostenitore leale, persona di riferimento cui tutti noi dobbiamo molto, ci mancherà”.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.