La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 24 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una nuova panchina rossa in ricordo delle donne che non ci sono più

Sabato 14 aprile la cerimonia di inaugurazione della panchina adottata dalla società San Vincenzo de Paoli e dalla parrocchia del Sacro Cuore

La Guida - Una nuova panchina rossa in ricordo delle donne che non ci sono più

Cuneo – Prosegue Panchine Rosseil progetto elaborato dal Laboratorio Donna (gruppo di lavoro coordinato dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo) che consiste nel dipingere di rosso alcune panchine dislocate in città, in ricordo delle donne vittime di femminicidio.

Sabato  14 aprile alle 11, in via Monsignor Bologna, verrà inaugurata la panchina rossa “Casa Madre della Speranza”, adottata dalla società San Vincenzo de Paoli e dalla parrocchia del Sacro Cuore, una Comunità che accoglie donne in difficoltà.

Questa è la 20ª panchina rossa nel cuneese adottata da realtà del territorio per tenere viva l’attenzione sul fenomeno dei femminicidi, invitando le persone a fermarsi e riflettere per contrastare l’indifferenza. Sulle panchine è posizionata una targa che riporta il logo della Rete antiviolenza Cuneo (rete di operatori del territorio che collaborano per aiutare le donne vittime di violenza), una breve descrizione del progetto e i numeri utili da contattare in caso di necessità: il numero nazionale 1522 e i numeri delle due associazioni locali Mai+Sole (335 1701008) e Telefono Donna (0171 631515).

panchine rosse

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.