La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Diciotto progetti per il futuro di Cuneo

La Guida - Diciotto progetti per il futuro di Cuneo

Cuneo – Piazza d’Armi e la caserma Montezemolo ma non solo: anche piazza Europa con il parcheggio interrato, le piste ciclabili, il recupero di Cascina Vecchia, interventi sul campo di atletica e nella zona alta di Cuneo. Sono 18 i progetti inseriti dal Comune nel dossier di candidatura al bando delle periferie urbane. Dopo le anticipazioni nel mese di luglio e le polemiche politiche delle settimane scorse, il 17 agosto la giunta comunale ha approvato i progetti di fattibilità tecnica ed economica degli interventi che saranno inseriti nella candidatura da presentare entro il 29 agosto per partecipare al bando per il “programma straordinario per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia”.I 18 interventi inseriti nel dossier hanno un costo complessivo previsto di 26 milioni di euro, di cui 18 milioni che il Comune vorrebbe finanziare con il bando e 8 milioni da reperire con i contributi di privati coinvolti negli interventi. Per il momento, si tratta di una candidatura, senza certezza di finanziamento, e di progetti di massima.In allegato i 18 progetti inseriti nella candidatura.Servizio completo su La Guida del 25 agosto, disponibile in edizione cartacea e digitale.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.