La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 18 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Centinaia di persone alla Fiaccolata della Pace

In occasione della Giornata Mondiale della Pace, a Boves il tradizionale appuntamento promosso dalla Scuola di Pace

La Guida - Centinaia di persone alla Fiaccolata della Pace

Boves – “L’Europa è nata per consolidare la pace. In questo momento storico l’Unione paga il fatto di non essere stata in grado di farla prevalere sui focolai di guerra. La nostra speranza è che possa rispondere alla sua vocazione originaria”.

Con queste parole Franco Chittolina presidente di Apice, ha chiuso a Madonna dei Boschi l’edizione 2024 della Fiaccolata della Pace. La manifestazione, promossa dalla Scuola di Pace, si è svolta nel tardo pomeriggio del 1 gennaio. Assente per motivi personali, la coordinatrice della Scuola Alessandra Liberio non ha fatto mancare il suo saluto affidato ad un messaggio audio. “Il desiderio di pace – ha detto la Liberio – è manifestato in particolar modo dai giovani che ci chiedono di rompere gli schemi del passato. Dobbiamo partire dal dialogo, dal prendersi cura delle relazioni per andare insieme in un’unica realtà di pace”.

Nei loro interventi il parroco don Bruno Mondino e il sindaco Maurizio Paoletti hanno ripreso il discorso tenuto alla nazione l’ultimo giorno dell’anno dal Presidente Mattarella. In particolare Mondino ha citato un passaggio in cui il Presidente “sposa” la vocazione originaria della Scuola di Pace. “Per conseguire la pace – ha sottolineato Mattarella – non è sufficiente far tacere le armi. Costruirla significa prima di tutto educare alla pace, coltivarne la cultura nel sentimento delle nuove generazioni, nei gesti della vita di ogni giorno, nel linguaggio che si adopera. Dipende anche da ciascuno di noi”.

Nelle tappe intermedie, i partecipanti, guidati da Ivana Ramero e Francesco Miglietti in rappresentanza della Scuola, hanno fatto visita agli ospiti della Casa “Monsignor Calandri” e alla cappella di San Francesco. Particolarmente significativo l’affettuoso scambio di auguri fra giovani e anziani della Casa di Riposo. I ragazzi, nel ringraziare i nonni per la loro testimonianza di vita, hanno augurato agli ospiti “coraggio, serenità, allegria, sorrisi sinceri e voglia di raccontare e condividere”. Emozionante la risposta ricevuta. “A voi giovani auguriamo momenti di felicità e la forza di avere ogni giorno il coraggio di lottare per le vostre idee. Vi auguriamo di mantenere l’umiltà utile ad apprezzare i doni di tutti i giorni”.

La fiaccolata si è conclusa a Madonna dei Boschi, presso la sede di Apice dove i partecipanti hanno avuto modo di visitare la mostra “Eurohumor – Stanchi di guerra”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente