La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Asti-Cuneo, verso la fine di un’opera attesa da decenni, sì all’ultimo lotto

Il ministro Matteo Salvini oltre a inaugurare l'accesso a Verduno si porta dietro il parere positivo del ministero della cultura

La Guida - Asti-Cuneo, verso la fine di un’opera attesa da decenni, sì all’ultimo lotto

Cuneo – La vera notizia della giornata non è tanto l’apertura a una corsia del tratto che dall’autostrada Asti-Cuneo porta alla rotonda per l’ospedale di Verduno, Ma pè il parere positivo del ministero della cultura alla valutazione di impatto ambientale sull’ultimo tratto ancora mancante all’autostrada Asti-Cuneo.
Era la notizia che tutti aspettavano perché solo così si potrà vedere terminata l’Asti-Cuneo del lotto 2.6a che è quello che da Verduno finisce  nelle campagne di Cherasco, dove improvvisamente l’autostrada si interrompe. Oggi l’ha comunicato il ministro delle infrastrutture Matteo Salvini, nell’apertura del tratto dell’autostrada Asti-Cuneo che dalla tangenziale di Alba arriva alla grande rotonda tra Roddi e Verduno proprio sotto l’ospedale di Verduno. Non è l’apertura dell’intero lotto 2.6b ma solo di un tratto percorribile su una sola corsia per senso di marcia, in attesa di concludere i lavori, ma permetterà di andare dalla tangenziale di Alba alla rotonda e alla rampa che porta all’ospedale in collina di Verduno.https://laguida.it/2023/04/03/lunedi-3-aprile-salvini-per-aprire-laccesso-dellasti-cuneo-a-verduno/

“L’apertura di una strada – sottolinea il presidente Alberto Cirio – e non inaugurazione perché è già stata inaugurata tante volte ma senza strada. Non si inaugura un’autostrada che aspettiamo da 30 anni. Oggi apriamo il penultimo tratto dell’Asti-Cuneo, un tracciato complicato dall’inizio”.

Il tratto per intero sarà aperto entro fine maggio e potranno iniziare entro la fine dell’anno anche i lavori del’ultiomo tratto che termineranno entro fine 2024.
Il via del ministero contiene trentuno prescrizioni paesaggistiche o faunistiche che sia Regione che concessionaria Asti-Cuneo spa hanno ben chiare, ma che consentono al progetto di andare avanti.

Salvini e Cirio per l'Asti-Cuneo

Salvini e Cirio per l’Asti-Cuneo

Salvini per l'Asti-Cuneo

Salvini per l’Asti-Cuneo

Salvini per l'Asti-Cuneo

Salvini per l’Asti-Cuneo

Salvini per l'Asti-Cuneo

Salvini per l’Asti-Cuneo

Luca Robaldo per l'Asti-Cuneo

Luca Robaldo per l’Asti-Cuneo

Autostrada Asti-Cuneo_apertura lotto 2.6b_04_2023 (2)

Autostrada Asti-Cuneo_apertura lotto 2.6b

Autostrada Asti-Cuneo_apertura lotto 2.6b_04_2023 (3)

Autostrada Asti-Cuneo_apertura lotto 2.6b

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente