La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Borgo, inaugurato il monumento agli alpini (video)

Davanti all’ex caserma del Quartiere, per i 150 anni dall’arrivo della 1ª Compagnia Alpini a Borgo

La Guida - Borgo, inaugurato il monumento agli alpini (video)

Borgo San Dalmazzo – Da oggi Borgo ha un nuovo monumento, dedicato agli Alpini. È stato inaugurato questa mattina nella rotonda del Quartiere (davanti agli ambulatori dell’Asl) a ricordo dell’arrivo a Borgo nel 1873 della 1ª Compagnia Alpini.

La sagoma in acciaio corten che riproduce il profilo di un alpino è stata benedetta dal cappellano del 2° Reggimento Alpini, don Mauro Capello. Momenti di intensa commozione quando è stata recitata la preghiera dell’alpino, mentre in sottofondo la Fanfara eseguiva “Signore delle cime”.

Il capogruppo di Borgo, Claudio Pepino, ha sottolineato il senso profondo della giornata: “Un momento di festa, ma anche il mesto ricordo di tante vite spezzate dalla guerra. Un omaggio al sacrificio della meglio gioventù”.

Nel 2023 ricorre anche il 90° di costituzione del Gruppo Ana di Borgo (che oggi conta circa 150 iscritti) e l’80° del sacrificio del Battaglione Alpini “Borgo San Dalmazzo” in Russia.

Ricorrenze importanti, richiamate nei saluti del presidente della sezione Ana di Cuneo, Luciano Davico, del comandante del 2° Reggimento Alpini, di stanza a San Rocco Castagnaretta, colonnello Massimiliano Fassero, della sindaca Roberta Robbione, del vice presidente della Regione Franco Graglia. Tante le autorità presenti, tra cui le deputate Chiara Gribaudo e Monica Ciaburro, il consigliere regionale Paolo Demarchi, il presidente della Provincia Luca Robaldo e decine di sindaci.

La sindaca Roberta Robbione ha richiamato il profondo legame che unisce la città di Borgo alle truppe alpine, anche se dal 2002 non è più operativa la caserma Mario Fiore. “Quello che si unisce è un legame stretto – ha detto -, un legame che non è cambiato nel tempo. Abbiamo sempre considerato gli alpini una parte importante della città. Un legame che oggi si concretizza nella costruzione di percorsi di pace e nell’impegno a mantenere vivo il ricordo di tante vittime delle guerre”.

Ad assistere alla cerimonia c’era anche, in prima fila, il reduce Giuseppe Falco, 102 anni, di San Rocco Castagnaretta che ha anche preso parte – su un’autovettura – alla sfilata che in mattinata ha attraversato le strade del centro storico.

La festa si è conclusa con l’esibizione della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense, applaudita da centinaia di persone che si sono assiepate in piazza Don Viale per assistere all’elaborato carosello e ascoltare il sempre coinvolgente repertorio di marce militari e canti tradizionali alpini.

Giuseppe Falco, 102 anni

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente