La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Lions Club di Cuneo restaura la statua di Giuseppe Barbaroux

Il club ha presentato il progetto e ha assegnato l’onorificenza «Melvin Jones Fellowship» alla memoria di Amilcare Merlo

La Guida - Lions Club di Cuneo restaura la statua di Giuseppe Barbaroux

Cuneo – Giovedì 24 novembre, nel Salone d’onore del municipio, il Lions Club cittadino ha presentato il progetto di restauro della statua dell’illustre giurista Giuseppe Barbaroux, che dal 10 agosto del 1879 campeggia al centro di piazza Galimberti.
Dopo il saluto della sindaca Patrizia Manassero, il presidente, Giorgio Fossati, ha presentato una breve storia dell’associazione, gli scopi e i principali campi di azione sociale (service); di seguito ha ceduto la parola a Giorgio Fantino, della omonima impresa di costruzioni, che realizzerà l’intervento. Il past President, Franco Civallero, ha poi ricordato come l’iniziativa del restauro che sarà realizzata in primavera, in concomitanza con il 60° anniversario di fondazione del club, fosse nata già 7 anni fa, ma poi, per varie cause, non ultima la pandemia, si è protratta fino ad ora.
L’incontro è proseguito con la consegna dell’onorificenza «Melvin Jones Fellowship» (intitolato al fondatore del Lions) alla memoria dell’imprenditore cuneese Amilcare Merlo. A ricevere la pergamena è stato il figlio, Paolo, che ha ricordato con commozione come il padre, pur non essendo socio Lions, ne abbia incarnato appieno gli ideali e il codice etico.
A completare l’incontro, una relazione su Barbaroux del professor Giovanni Cerutti, esperto e studioso di storia cittadina, che ha anche presentato al pubblico un raro esemplare, di proprietà della Biblioteca Civica di Cuneo, della prima edizione dell’opera del giurista cuneese: “Code Civil pour les Etats de S.M. le Roi de Sardigne”, con la firma autografa di Giuseppe Barbaroux.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente