La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Più treni per le biciclette sulla Cuneo-Ventimiglia

Le richieste a Trenitalia e Regione Piemonte per i sempre più numerosi turisti che viaggiano con la bici nelle Alpi Marittime e Liguri

La Guida - Più treni per le biciclette sulla Cuneo-Ventimiglia

Cuneo –  VisitPiemonte (la società in house della Regione Piemonte e di Unioncamere Piemonte per la valorizzazione del settore turistico e agroalimentare), con l’Atl del Cuneese e del Consorzio Conitours, hanno chiesto ufficialmente a Trenitalia e Regione Piemonte una serie di richieste utili all’integrazione bici/treno sulla linea storica Cuneo-Ventimiglia. Sei i punti richiesti: aumento dei posti bici disponibili sui treni Minuetto utilizzati sulla linea, eventualmente anche con specifici allestimenti stagionali; verifica degli orari e incremento delle corse utili allo scopo nel periodo di alta stagione, ovvero giugno/settembre; possibilità di prenotare i posti bici + passeggero (fino a esaurimento) sul portale di Trenitalia; verifica della tariffa di trasporto bici + passeggero con allineamento alle iniziative delle altre regioni; possibilità di prolungare il servizio Cuneo-Ventimiglia fino ad una stazione ligure collegata con la ciclabile mare; organizzazione di una successiva riunione con i rappresentanti degli enti liguri omologhi.

Le richieste sono state fatte in un incontro che si è tenuto in Regione Piemonte, una riunione tecnica di confronto sulle problematiche e sulle opportunità emerse negli ultimi tempi in relazione al trasporto bike sulla linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia con i rappresentanti di Trenitalia, della Regione Piemonte e dell’Agenzia della mobilità piemontese. Un incontro convocato con l’obiettivo di illustrare la necessità di poter convogliare sul traffico ferroviario i sempre più numerosi turisti e visitatori che viaggiano con la bici al seguito per scoprire i percorsi cicloturistici delle Alpi Marittime e Liguri. In particolare, è stato evidenziato come sia in costante crescita l’afflusso di bikers che da Limone e dagli altri ingressi della Via del Sale pedalano verso il mare con approdo a Ventimiglia e Arma di Taggia e necessitano quindi di servizi per rientrare in Piemonte. Va detto che il treno della Cuneo-Ventimiglia potrebbe essere di supporto non solo per trasporto da/per il territorio cuneese, ma anche per i ciclisti interessati a percorrere la spettacolare infrastruttura della ciclabile che si snoda lungo la costa del Ponente Ligure. L’allestimento di un vagone dedicato ai ciclisti andrebbe quindi a soddisfare non solo le esigenze del basso Piemonte ma anche della Liguria, che potrebbe così vedere un maggior afflusso di ciclisti anche nei periodi di non percorribilità della Via del Sale.

“Il miglioramento della mobilità turistica è fondamentale per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, in particolare con l’implementazione dei servizi legati al cicloturismo e all’outdoor, due segmenti di offerta molto importanti per l’intera regione. Si tratta di un tema su cui è importante confrontarsi per raggiungere soluzioni concrete e percorribili – ha detto Luisa Piazza, direttore di VisitPiemonte -. L’incontro ha rappresentato un primo momento essenziale per definire l’interesse congiunto di tutti gli attori coinvolti e individuare possibili soluzioni per rafforzare la mobilità turistica locale così da rendere sempre più attrattivo e fruibile il nostro territorio”.
“Contrariamente, la mancanza di un valido supporto intermodale ai percorsi cicloturistici potrebbe portare, come già nella bozza di Piano Nazionale della Mobilità Ciclabile in via di approvazione, al declassamento dell’itinerario Torino/Cuneo/Ventimiglia a ′collegamento ciclabile integrativo′, con la conseguente perdita del passaggio di Eurovelo 8 in territorio piemontese.” hanno precisato i rappresentanti di Fiab Onlus.
“Nonostante l’alternarsi di notizie non sempre positive, siamo soddisfatti per la costruttività dell’incontro – affermano i direttori dell’ATL del Cuneese e del Consorzio Conitours, rispettivamente Daniela Salvestrin e Armando Erbì – e confidiamo che si possano trovare le soluzioni atte a rendere sempre più appetibili i percorsi cicloturistici che gravitano sul territorio attraversato dalla linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia”.

L'incontro di VisitPiemonte a Torino

L’incontro di VisitPiemonte a Torino

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente