La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 26 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Befana al Parco fluviale

Il 4 gennaio laboratori alla Casa del Fiume per realizzare una speciale calza dell'Epifania

Cuneo – Dopo il tradizionale appuntamento con Babbo Natale, al Parco fluviale Gesso e Stura arriva la Befana.
L’appuntamento con l’amatissima vecchina è fissato per venerdì 4 gennaio, quando bambini e ragazzi dai 2 ai 10 anni saranno invitati a realizzare una speciale calza nell’ambito di un laboratorio intitolato “Befana a chi?”, che si terrà presso la Casa del Fiume.
Previsti due turni con differenti attività in base all’età dei partecipanti: dalle 14,30 alle 16 sono attesi i bimbi dai 4 ai 10 anni, mentre dalle 17 alle 18,30 a cimentarsi con la manualità saranno i piccoli dai due anni, insieme ai loro familiari.
L’iscrizione è obbligatoria, con prenotazioni aperte sino alle 17 di giovedì 3 gennaio. La quota di partecipazione ammonta a 5 euro.
Per informazioni e adesioni telefonare allo 0171-444501 o scrivere a eventi.parcofluviale@comune.cuneo.it.
Gli organizzatori sperano di replicare il grande successo riscosso dal  “Natale al Parco”, che nelle giornate del 21 e del 22 dicembre scorso ha richiamato 650 bambini, più gli adulti accompagnatori, per un totale di 1500 persone.
Iniziative e laboratori sono organizzati con la collaborazione della cooperativa “La fabbrica dei suoni”, che cura le attività didattiche e ricreative del Parco fluviale.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.