La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Auto in una scarpata, esercitazione alla cava Sibelco

La finalità era testare la procedura di emergenza dello stabilimento, verificare i tempi di risposta delle squadre di intervento e controllare la funzionalità dei mezzi Sibelco e di quelli dei Vigili del Fuoco

Robilante – Un fuoristrada precipitato in una scarpata alta una decina di metri, un uomo imprigionato tra le lamiere, i compagni di lavoro che danno l’allarme, la macchina dei soccorsi che immediatamente si mette in moto. È successo qualche giorno fa alla cava Sibelco di Snive. Ma per fortuna era solo un’esercitazione. Organizzata in occasione del Safety Day (Giornata della sicurezza), un’iniziativa prevista in tutti gli stabilimenti della multinazionale belga. La simulazione ha visto il coinvolgimento di decine di persone: i dipendenti Sibelco, i volontari della Croce Rossa di Borgo San Dalmazzo, intervenuti con un’autoambulanza medicalizzata, il personale della Squadra di intervento del 118, i Vigili del Fuoco di Cuneo. La finalità era quella di testare la procedura di emergenza dello stabilimento, per verificare i tempi di risposta delle squadre di intervento (Vigili del Fuoco e ambulanza) e controllare la funzionalità dei mezzi Sibelco e di quelli dei Vigili del Fuoco per il recupero di un infortunato in zona di difficile accesso.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.