La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 10 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ritrovato il bovesano scomparso mercoledì mattina

Sta bene, ha spiegato ai carabinieri di voler semplicemente passare del tempo da solo

La Guida - Ritrovato il bovesano scomparso mercoledì mattina

Boves – E’ stato ritrovato in zona Crocette nei pressi del “casotto” di famiglia (Frazione San Giacomo) intorno alle 17 di oggi, Daniele Macario quarantacinquenne bovesano di cui non si avevano notizie da ieri mattina. L’uomo è stato individuato da un escursionista che ha avvisato i Carabinieri i quali hanno raggiunto immediatamente la frazione montana. L’uomo, in buono stato di salute, ha spiegato alle forze dell’ordine di aver scelto di passare un po’ di tempo da solo. Si era allontanato di casa nella tarda mattinata di ieri dopo aver avvisato i colleghi di doversi assentare dal lavoro per problemi di salute. La moglie Paola, non trovandolo a casa al rientro dal lavoro aveva immediatamente dato l’allarme. Le ricerche delle forze dell’ordine si sono subito concentrate sui boschi ai piedi della Bisalta (proprio la zona dove oggi è stato ritrovato Macario). Un segnale incoraggiante è stato rappresentato dalla prima ricostruzione dei movimenti dell’uomo con la segnalazione di un prelievo al postamat effettuata a Borgo San Dalmazzo cui è seguito l’avvistamento in Valle Stura del Volkswagen Caravelle. Per questo motivo sono state allertate squadre di soccorritori che per tutta la giornata hanno perlustrato in particolar modo la Valle Stura e la Valle Maira fino al confine con la Francia. Tutto questo fino al ritrovamento, avvenuto in prossimità del “casotto” di famiglia. Dalla divulgazione della notizia avvenuta ieri sera (anche attraverso il programma “Chi l’ha visto?”) significativa è stata la mobilitazione della comunità bovesana che, soprattutto attraverso i social network, ha cercato di dare un contributo al ritrovamento, testimoniando l’affezione e la stima verso Macario, la moglie e i figli.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.