La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Federico De Giorgi torna a stupire con i suoi quadri

Una nuova mostra del 27enne cuneese, dal 24 settembre al 4 ottobre in Provincia. E un invito ad andare sempre avanti

Cuneo – Federico De Giorgi torna a stupire, lui che non smette mai di sorprendere chi lo conosce e lo aiuta: da lunedì (24 settembre) e fino al 4 ottobre il giovane – per tutti, Fede – espone i suoi quadri nella sala mostre della Provincia (corso Nizza, angolo corso Dante; con apertura dalle 17 alle 19, esclusa la domenica). Il titolo di questa mostra è “Amici miei, andiamo avanti senza fermarci!”, che ben si abbina anche alla grinta della madre, Paola Fabi. Fede, 27 anni, è un ragazzo speciale, con gravi problemi dalla nascita e in sedia a rotelle. Da quando aveva venti mesi segue un programma di riabilitazione negli Stati Uniti. Non parla, ma si racconta attraverso i quadri che realizza e anche con poesie, composte attraverso strumenti di comunicazione facilitata.
Un’occasione per ammirare una simpatica esplosione di colori, in questi quadri astratti, nati dalla creatività di un ragazzo che non molla, neanche di fronte agli ostacoli apparentemente insormontabili della vita. E anche un momento per conoscere Paola Fabi e i volontari che la aiutano: una rete in cui c’è spazio per chiunque voglia aggiungersi, per un’ora la settimana, in un piccolo aiuto che fa bene.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.