La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 12 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Controlli della Polfer, 115 denunce e 9 arresti

La Polizia ferroviaria ha incrementato i controlli in occasione dell'esodo estivo

La Guida - Controlli della Polfer, 115 denunce e 9 arresti

Cuneo – La settimana di Ferragosto appena conclusa ha visto un massiccio flusso di viaggiatori. I treni a lunga percorrenza e soprattutto i convogli diretti verso le località balneari, montane e mete turistiche hanno registrato picchi di presenza di viaggiatori, complici anche le temperature estive particolarmente elevate.
La Polizia Ferroviaria in previsione del numero maggiore di utenti del servizio ferroviario ha incremento i controlli, non solo nei principali scali ferroviari, ma anche a bordo treno, tra il 10 ed il 19 agosto. In questo periodo il Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle d’Aosta ha riportato risultati che ci parlano di sicurezza e prevenzione nelle stazioni e sui treni: 365 pattuglie impiegate nelle stazioni e 85 a bordo treno, con l’identificazione di 2273 persone di cui 791 straniere. Sono stati presenziati i convogli in arrivo e partenza, in particolare quelli percorrenti la linea Alta Velocità, come Freccia Rossa, Italo e TGV e quelli diretti in Riviera, in montagna, ai laghi, un totale di 204 treni scortati.
Ma è da metà giugno, con la chiusura delle scuole che da tradizione segna l’inizio del periodo estivo, che la Polizia Ferroviaria costantemente vigila sulle vacanze di italiani e turisti, complessivamente 16272 le persone identificate di cui 5412 stranieri, 2169 i servizi di vigilanza in stazione, 1905 i treni scortati e 194 i servizi antiborseggio in borghese sia in stazione che a bordo treno; una costante opera di controlli che ha portato alla denuncia di 115 persone, 9 arresti, 11 proposte di provvedimenti di Polizia, 58 accompagnamenti in ufficio e 6 minori rintracciati. I servizi della Polizia Ferroviaria continueranno nelle prossime settimane.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.