La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 18 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I fondi della Asti-Cuneo non pagano la circonvallazione

La proroga della concessione non paga la tangenziale di Cuneo e neppure la viabilità di collegamento con il nuovo ospedale di Verduno

La Guida - I fondi della Asti-Cuneo non pagano la circonvallazione

Cuneo – I lavori di conclusione dell’autostrada Asti-Cuneo tanto attesi da tutti potrebbero partire almeno per un tratto del pezzo mancante intorno ad Alba dopo il via libera del prossimo Cipe. Lo ha confermato anche  il neo presidente della società autostradale Asti-Cuneo, Giovanni Quaglia. Ma dal cross financing e dalla proroga europea delle concessioni che permette di finanziare la conclusione degli ultimi 9 chilometri che mancano sono escluse tutte quelle opere cosiddette accessorie o di completamento del raccordo autostradale, come la circonvallazione di Asti, il terzo ponte di Alba ma soprattutto la viabilità necessaria per un’accessibilità adeguata al nuovo ospedale di Verduno e la circonvallazione di Cuneo, sette chilometri di tangenziale che da Ronchi arriva alla rotonda della Est-Ovest a Confreria.

Tutti i particolari su La Guida del 24 maggio.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.