La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Levaldigi, tre marocchini respinti alla frontiera

Una donna e due uomini in arrivo da Casablanca allo scalo cuneese, ma il loro permesso di soggiorno era stato rigettato da diverse Questure

La Guida - Levaldigi, tre marocchini respinti alla frontiera

Levaldigi – La Polizia di Stato nei giorni scorsi ha eseguito tre respingimenti alla frontiera aerea di Cuneo-Levaldigi nei confronti di cittadini di nazionalità marocchina: i tre, provenienti da Casablanca, cercavano di entrare nel territorio italiano ma non ne avevano i requisiti. Erano una donna di 69 anni, K.S.; un uomo di 37, H. J.; un ragazzo di 24, L.H.; pur sapendo di essere colpiti da un provvedimento di rigetto del permesso di soggiorno, emesso da Questure diverse, hanno tentato l’ingresso in territorio Schengen. Gli uomini della Polfrontiera, però, grazie alle apparecchiature in dotazione nello scalo e a ricerche su banche dati internazionali, hanno individuato e respinto i tre, facendoli risalire sullo stesso aereo con cui avevano cercato di entrare in Italia. Il provvedimento di respingimento è stato disposto ed eseguito dalla Polfrontiera aeroportuale.
Continuano serrati i controlli, dopo l’innalzamento delle misure preventive disposte dal direttore interregionale Polfrontiera e dal Questore di Cuneo, con particolare attenzione alle tratte aeree provenienti da Paesi considerati a rischio, intensificando particolarmente le verifiche di sicurezza rivolte ai passeggeri e ai loro bagagli.
La Polizia di Frontiera della Granda, diretta da Martino Santacroce, ha ulteriormente aumentato le misure di sicurezza e i controlli anche sul versante di confine con la Francia, in collaborazione con la Polizia nazionale francese. Nell’ultima settimana sono state identificate 2.300 persone, di cui 753 stranieri, con numerose notifiche di provvedimenti.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.