La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Centallo, chiusura di tre passaggi a livello: i residenti non ci stanno

La Guida - Centallo, chiusura di tre passaggi a livello: i residenti non ci stanno

Centallo – Lunedì 8 agosto alle 18.30 approda in consiglio comunale il progetto di convenzione con le Ferrovie per la chiusura di 3 dei 5 passaggi a livello presenti sul territorio centallese. L’intervento, inserito in un piano nazionale di chiusura e sostituzione degli attraversamenti con sottopassi o sopraelevate, riguarderà i passaggi di via San Biagio, via Roata e regione San Quirico (di fronte alla cappella di Lucento). Saranno esclusi l’attraversamento di via Fossano, che pure fa segnare la più alta percorrenza e numero di incidenti, e quello di regione Poè, all’altezza di villaggio San Paolo sul confine con il Comune di Cuneo. Molto critici i residenti, che annunciano la loro protesta in caso di approvazione: “Da parte del Comune siamo stati informati all’ultimo minuto. È stata ventilata l’ipotesi di un rimborso da parte delle Ferrovie, ma non è una questione economica: ci sono aziende agricole che vengono separate dalle abitazioni e persone che attraversano per andare al lavoro costrette a deviazioni lunghissime. I trattori dovranno aggirare il blocco di via Roata transitando sulla strada provinciale e sul cavalcavia: è una soluzione dannosa tanto per gli agricoltori quanto per gli altri utenti della strada. Vien da chiedersi come questo si concili con la sicurezza”.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.