La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 30 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sequestro di una villa da 1,2 milioni di euro, operazione dei Carabinieri di Cuneo

Operazione del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Cuneo con la sezione di polizia giudiziaria presso la Procura di Asti. La villa sequestrata nel braidese stava per essere venduta

Cuneo

La Guida - Sequestro di una villa da 1,2 milioni di euro, operazione dei Carabinieri di Cuneo

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cuneo, in collaborazione con quelli della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Asti, hanno eseguito un decreto di sequestro anticipato di una villa del valore di circa 1.200.000 euro ubicata nel braidese.

La misura di prevenzione patrimoniale, emessa dal Tribunale di Torino – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Procura della Repubblica astigiana, spiega il Comando provinciale, costituisce l’esito di una lunga istruttoria che ha permesso di raccoglie gravi indizi circa il fatto che l’immobile possa essere stato acquistato utilizzando i proventi di attività illecite.

Gli accertamenti effettuati dai Carabinieri hanno consentito di dimostrare non solo la partecipazione dell’indagato, un uomo di nazionalità albanese, a una attività di spaccio (è stato recentemente raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare), ma soprattutto di ricondurre allo stesso l’effettiva proprietà della villa,  intestata a terze persone. Gli accertamenti patrimoniali svolti dal Nucleo Investigativo cuneese hanno così evidenziato la correlazione tra l’attività illecita e la provvista per sostenere le spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile. La proprietà, di circa 500 metri quadrati escluse le pertinenze e i terreni limitrofi, ha finiture di pregio ed è dotata anche di piscina coperta. Il sequestro anticipato è intervenuto poco prima che l’immobile fosse venduto, tanto che era già stato sottoscritto un compromesso con un ignaro acquirente.

Nel prossimo mese di giugno, presso il Tribunale di Torino – Sezione Misure di Prevenzione, è stata fissata l’udienza per la discussione della proposta di confisca della villa.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente