La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Prorogate le attuali zone di divieto di pesca, zona no kill sul Varaita e ripopolamento a Monterosso Grana

Riunione del comitato consultivo provinciale Pesca. Approvata la proroga fino al 31 dicembre delle attuali zone di divieto

La Guida - Prorogate le attuali zone di divieto di pesca, zona no kill sul Varaita e ripopolamento a Monterosso Grana

Cuneo – Si è riunito nei giorni scorsi in Provincia a Cuneo il comitato consultivo provinciale Pesca presieduto dal consigliere provinciale delegato Massimo Antoniotti. A Il comitato Pesca, riporta l’Ufficio stampa della Provincia, ha approvato la proroga fino al 31 dicembre 2024 delle attuali zone di divieto di pesca e la proposta di istituire una zona no kill sul torrente Varaita nel comune di Polonghera e di una zona di ripopolamento nel comune di Monterosso Grana. Si è parlato anche delle modifiche al regolamento provinciale per le zone turistiche di pesca. Al termine una comunicazione riguardante la possibilità di partecipare ad una sessione informativa sull’uso dell’elettrostorditore per le associazioni piscatorie interessate.

Alla riunione erano presenti, oltre ai tecnici provinciali, rappresentanti delle associazioni di pescatori e associazioni ambientaliste: Unione Pesca Valle Maira; Anpci; Associazione sportiva dilettantistica provincia di Cuneo Fipsas; Associazione Ambientalista Fipsas; Fipsas; Spinning Club Italia; Associazione nazionale Libera Pesca; Endass, Coordinamento Associazioni ambientalisti (Italia Nostra, Legambiente, Lipu, Pro Natura); Langhe e Roero Fly Club; Associazione Pesca Ambiente.

Il consigliere Antoniotti sottolinea: “Apprendiamo con soddisfazione la notizia dell’approvazione dell’emendamento al decreto Milleproroghe che prevede un prolungamento fino al 31 marzo 2025 per l’immissione delle specie alloctone. Appena il decreto sarà convertito in legge la Provincia, che si è fatta parte attiva nel seguire l’iter del procedimento e che ringrazia tutti coloro che hanno lavorato per ottenere questo risultato, si attiverà immediatamente per dare piena applicazione alla norma ricordandone l’importanza per il comparto ittico e anche per la tutela dell’ambiente”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente