La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 12 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Risorse per le scuole dell’infanzia paritarie

In arrivo dallo Stato fondi per oltre 700 milioni di euro

La Guida - Risorse per le scuole dell’infanzia paritarie

Una boccata d’ossigeno per i bilanci delle scuole dell’infanzia paritarie, a favore delle quali il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato i due decreti che prevedono uno stanziamento di oltre 700 milioni di euro per l’anno scolastico 2023/2024. In particolare, 113 milioni e 400mila euro saranno destinati all’accoglienza degli alunni diversamente abili e 90 milioni per il funzionamento delle scuole dell’infanzia.
In una nota Giampiero Redaelli, presidente della Fism – la Federazione Italiana Scuole Materne alla quale fanno riferimento circa 9000 realtà educative sparse in tutto il Paese, frequentate da circa mezzo milione di bambini fra 0 e 6 anni – dichiara: “Ringrazio il Ministro Valditara per aver firmato celermente, come promesso, i due decreti che aiuteranno le nostre scuole ancora alle prese con gravissime difficoltà finanziarie. Si tratta per noi di un primo significativo contributo che  riconosce il nostro far parte dell’unico sistema pubblico di istruzione, che dimostra attenzione ad un ambito importantissimo del Paese  e alle esigenze delle famiglie, oltre ad andare finalmente nella direzione di quella piena e reale parità scolastica che attendiamo da tempo”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente