La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 18 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Influenza, dopo il calo è seconda ondata

Negli ultimi giorni sono ripresi i numeri alti e i tanti accessi al pronto soccorso

La Guida - Influenza, dopo il calo è seconda ondata

Cuneo – La situazione influenze e accessi al pronto soccorso a Cuneo è sotto controllo, ma se dopo il picco dei quindici giorni delle vacanze natalizie, la scorsa settimana si era registrata una diminuzione dei malati, da lunedì 15 gennaio sono ripresi i numeri alti che sono proseguiti tutta la settimana.
Lo conferma il primario del pronto soccorso e della medicina d’urgenza del Santa Croce e Carle, Giuseppe Lauria che parla di “seconda ondata”.
“Siamo in risalita – dice Lauria – da lunedì, dopo una normalizzazione di circa cinque sei giorni. Usando i vecchi canoni Covid, direi che siamo alla seconda ondata influenzale e la risalita riguarda soprattutto i casi di pazienti complicati, anziani, con patologie, e anche bambini. Ce lo aspettavamo data l’elevata contagiosità del virus e la conseguenza del ritorno a scuola”.
I diciotto posti letto del reparto influenza, aperto appositamente nel piano stagionale emergenza influenze e realizzato al quinto piano del Santa Croce in quella che era l’ex Ostetricia, e proprio di fronte alla Medicina interna, che è il reparto che si occupa più di tutti delle decine di pazienti che entrano in ospedale con sintomi influenzali, stanno aiutando non solo il pronto soccorso ma anche il resto dell’ospedale a non avere problemi di intasamento e di reparti affollati.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente