La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tour de Ski, si riparte da Davos con Martino Carollo in 36ª posizione

Mercoledì 3 è in programma la prova sprint a tecnica libera

La Guida - Tour de Ski, si riparte da Davos con Martino Carollo in 36ª posizione

 

La famiglia del Tour de Ski ha completato il trasferimento da Dobbiaco a Davos in vista della quarta e quinta tappa della diciottesima edizione, in programma mercoledì 3 e giovedì 4 gennaio. Nella località svizzera si disputano una sprint in tecnica libera e le pursuit, che serviranno a definire ulteriormente le classifiche in vista della chiusura prevista in Val Di Fiemme sabato 6 e domenica 7 gennaio.

Domani pomeriggio (mercoledì 3 gennaio) è in programma la sprint a skating. La qualificazione partirà alle 14.30, mentre le finali avranno inizio alle 17.

In campo maschile restano in gara 77 atleti (7 gli azzurri): tra loro anche il borgarino Martino Carollo. L’atleta delle Fiamme Oro, classe 2003 (il più giovane al nastro di partenza) , si trova al momento in 36ª posizione nella classifica generale. Per lui il via scatterà alle 15.18.

Qualificazioni e finali in diretta su Eurosport, le finali anche su RaiSport a partire dalle ore 17.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente