La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 18 maggio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Vacanze natalizie con più influenze, più forti e più durature

Aumentano gli accessi al Dea da 160 a 210 al giorno ma il picco di aspetta dopo il Capodanno, ospedale di Cuneo cn letti appositi

La Guida - Vacanze natalizie con più influenze, più forti e più durature

Cuneo – Per ora i ricoveri sia per l’influenza che per il Covid sono pochi, ma nei primi giorni delle vacanze natalizie si registrano aumenti del 15/20 per cento al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cuneo con un aumento per le influenze dal 5 al 12 per cento.

“Nulla di straordinario per ora – spiega il primario dell medicina d’urgenza e del Pronto Soccorso, Giuseppe Lauria – non c’è stato l’assalto al Pronto Soccorso ma un aumento comunque costante dei casi. Complice anche i giorni di festa senza i medici di medicina generale e non a casi dal 23 al 26 sono stati tutti giorni con accessi sopra la media. Il picco è previsto più avanti. Qualche problema c’è stato anche tra il personale colpito dall’influenza proprio in questi giorni di super lavoro. Il problema per i pazienti non è tanto l’influenza in sé ma è quello che le patologie influenzali sviluppano o possono sviluppare in soggetti fragili in particolare i problemi cardiaci e le sempre più frequenti, ad ogni età, polmoniti. Quel che è certo è che l’influenza è più forte e dura di più”.

Negli ultimi giorni non è assalto al pronto soccorso ma i numeri crescono: dai 160/170 passaggi abituali si è sali- ti a 200/210 e con un più che raddoppio delle patologie influenzali, dal 5% della settimana dal 10 al 18 dicembre al 12% attuale. Altissime in- vece le percentuali di gastroenteriti, ovvero le cosiddette influenze intestinali, e soprattutto nei piccoli avviene spesso il passaggio da una influenza all’altra, dai problemi di gola, febbre e raffreddore ai problemi intestinali o viceversa.
Per prepararsi ad affronta- re il picco di influenza all’O- spedale Carle di Confreria sono stati ampliati i posti letto nel reparto di Malattie Infettive, passati da 24 a 30. Sei posti in più ma il piano influenza prevede che siano allestiti altri letti per le necessità. Dopo le festività nei locali al quinto piano del Santa Croce a Cuneo che ospitavano ’ex Ostetricia, sarà realizzato un reparto dedicato ai ricoveri dei pazienti con influenza.
Il picco è atteso subito dopo il Capodanno, complice anche questi sbalzi di temperature, passate dai 23 gradi della vigilia di Natale ai 5 gradi del dopo Santo Stefano.
Nell’ondata stagionale dell’influenza si registra  secondo l’Istituto superiore di sanità i sintomi della nuova influenza sono: cefalea, febbre elevata, superiore ai 38°, e a comparsa brusca, tosse, faringodinia, naso che cola, congestione e secrezione nasale, astenia, malessere generale, sintomi sistemici, per lo più dolori muscolari e articolari e debolezza muscolare. In alcuni pazienti si sono manifestati anche nausea, vomito e diarrea.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente