La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 24 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sanitari e volontari in Turchia dopo il sisma: il grazie della Regione

Nell'ospedale Emt2 della Maxiemergenza del Piemonte montato ad Antiochia sono state curate oltre 5.000 persone

La Guida - Sanitari e volontari in Turchia dopo il sisma: il grazie della Regione

Ringraziamento della Regione per la missione in Turchia

Levaldigi – Oltre 5.000 persone curate e 32 bambini fatti venire alla luce. Sono questi i numeri dell’attività svolta ad Antiochia dall’Ospedale Emt2 (Emergency Medical Team 2) della Maxiemergenza della Regione Piemonte, in seguito al sisma che ha devastato il Paese il 6 febbraio scorso.
La struttura, una delle dodici di questo genere esistenti al mondo, era stata montata in due giorni sulla superficie di un impianto sportivo cittadino da 40 volontari della Protezione civile ed era stata attivata il 17 febbraio. Al suo interno hanno prestato servizio, avvicendandosi, due squadre di 80 sanitari ciascuna, che hanno accolto e curato la popolazione turca sopravvissuta al terremoto, con circa 200 accessi al giorno al Pronto Soccorso. L’ospedale è stato, poi, donato alla Turchia.
Nel pomeriggio di oggi, venerdì 1° dicembre, nell’aeroporto di Cuneo-Levaldigi, sede operativa dell’ospedale Emt2 piemontese, il presidente della Regione Alberto Cirio, insieme all’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, e all’assessore alla Protezione civile, Marco Gabusi, collegato da remoto, ha ringraziato ufficialmete i sanitari ed i volontari della Protezione civile che hanno preso parte alla missione.
A Mario Raviolo, direttore della Maxiemergenza 118, e a Marco Fassero, responsabile del Coordinamento regionale dei volontari di Protezione civile, in rapppresentanza di tutte le persone coinvolte, il presidente Cirio ha consegnato una targa che recava la scritta “Il Piemonte con orgoglio vi è grato”.
L’assessore Icardi ha, invece, dato una pergamena ai sanitari e ai volontari presenti alla cerimonia, annunciando che la Maxiemergenza avrà prossimamente una nuova sede a Fossano e che, allo scopo, sono stati stanziati 7 milioni di euro per la costruzione dell’edificio che ospiterà il nuovo ospedale specializzato che l’Unione Europea ha fornito alla Regione Piemonte, in sostituzione di quello donato alla Turchia.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente