La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 27 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Frabosa Sottana, la scomparsa di Piero Tassone

Divenne celebre nel 1957 in seguito alla partecipazione a “Lascia o raddoppia” di Mike Bongiorno

La Guida - Frabosa Sottana, la scomparsa di Piero Tassone

Frabosa Sottana – Sono stati celebrati ieri sabato 28 ottobre ad Antey Saint Andrè in Valle d’Aosta, i funerali di Piero Tassone, frabosano, originario della frazione Miroglio dov’era nato il 4 dicembre 1923.

Montanaro, ex internato militare nel lager di Rheinfelden, ferroviere, appassionato di sci, innamorato della montagna, scultore del legno, divenne celebre nel 1957 con la partecipazione a “Lascia o raddoppia”.

Nella trasmissione simbolo dell’epoca condotta da Mike Bongiorno, si presentò in qualità di esperto di storia dello sci.

Il successo fu enorme e Piero grazie alla popolarità conquistata nella trasmissione diventò una celebrità. Si trasferì quindi a Cervinia dove lavorò come preparatore di sci.

La sua vita, la sua intraprendenza, il suo estro sono stati raccontanti dai registi Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino nel film “Mari, monti e… gettoni d’oro”.

“Compresi allora come tempi, misure, nomi di atleti – narra nel film – potessero essere altra cosa di un meccanico ordinarsi di dati nella memoria, potessero essere la proiezione di un mondo entro il quale un uomo scopre uno spazio libero, disteso e sereno, che ne riceva e accolga la propria umanità”.

Frabosa Sottana Piero Tassone

Frabosa Sottana Piero Tassone

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente