La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 23 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Disagio e disorientamento generazionale tra i giovani al centro della Giornata Mondiale della Salute Mentale

Il messaggio della Consulta Regionale Pastorale Salute, presieduta dal vescovo di Alba,  mons. Marco Brunetti

La Guida - Disagio e disorientamento generazionale tra i giovani al centro della Giornata Mondiale della Salute Mentale

Cuneo – In occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale che ricorre oggi, martedì 10 ottobre, la Consulta Regionale Pastorale Salute, presieduta dal vescovo di Alba,  mons. Marco Brunetti, ha inviato un messaggio:

“Molte delle più recenti notizie di cronaca nazionale hanno avuto al centro i giovani: atteggiamenti ed azioni pericolose o estremamente dannose, con le relative conseguenze in termini di responsabilità anche penale. Ovviamente sappiamo bene che non tutto il mondo dei giovani è così, ma certamente ci sono segnali di forte disagio e disorientamento generazionale. Il mondo degli adulti – genitori, educatori, formatori – deve sentirsi pesantemente sollecitato: che concetto di Libertà abbiamo trasmesso alle nuove generazioni? Cosa significa essere liberi, per i giovani?

Il modo in cui si considera e si realizza la propria libertà ha profonde relazioni con la questione della prevenzione in tema di disagio mentale.

Un modello di libertà declinato in termini assoluti, materialistico ed incentrato sull’Io, ci porta verso derive esistenziali contraddistinte da pseudo-valori consumistici che sollecitano narcisismo e protagonismo trovando spesso il proprio unico compimento in un “like” sulle più diffuse piattaforme Social. È quella libertà “immatura”, senza il senso del limite, di chi ogni giorno divora senza assaporare, di chi non conosce il valore del Tempo (Kairos), di chi non sa come gestire pause e silenzi senza provare un senso di vuoto. È quella libertà di chi non coglie o non sa cogliere le profonde implicazioni umane e spirituali dell’esistenza con le proprie ferite o fragilità, spingendosi a volte verso droghe o alcol per fuggire da una realtà che si percepisce arida, anaffettiva, incomunicabile, nonostante l’apparente benessere materiale. Quella libertà, infine, che menomata di ogni afflato di Trascendenza e di ricerca spirituale, rischia di essere insoddisfacente, precaria, in altre parole disumana.

Cambiare è possibile. Con Speranza – che spesso manca verso i giovani! – e Verità, possiamo dare il nostro prezioso contributo ad un doveroso cambiamento che porti ad una idea di Libertà più umanamente sostenibile e costruttiva.

La Libertà rende liberi nella misura in cui trasforma la vita di una persona e la orienta verso il bene. Per essere davvero liberi abbiamo bisogno non solo di conoscere noi stessi, a livello psicologico, ma soprattutto di fare verità in noi stessi, a un livello più profondo. E lì, nel cuore, aprirci alla grazia di Cristo (Papa Francesco, Udienza Generale, Mercoledì, 6 ottobre 2021)”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente