La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 6 dicembre 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tenda, per controllare i lavori arriva l’ispettore del ministero

È il funzionario Daniele Pietrosanti, chiamato a coordinare i rapporti tra Anas ed Edilmaco, a interagire con il commissario straordinario Nicola Prisco e a gestire criticità e cronoprogrammi

La Guida - Tenda, per controllare i lavori arriva l’ispettore del ministero

Limone Piemonte – Nel pomeriggio di oggi (mercoledì 26 luglio) è stata ufficializzata dal ministero Infrastrutture e trasporti la nomina dell’ispettore ministeriale per la verifica dei lavori al Colle di Tenda, per il raddoppio del collegamento internazionale. Si tratta dell’ingegner Daniele Pietrosanti, funzionario in servizio alla direzione generale, per le strade e autostrade, l’alta sorveglianza sulle infrastrutture stradali e la vigilanza sui contratti concessori autostradali. Pietrosanti, si legge nella nota del ministero, “avrà il compito di ricognizione sulle caratteristiche dell’affidamento dei lavori tra Anas e il Consorzio stabile Edilmaco. Inoltre dovrà individuare gli eventuali profili di criticità connessi all’esecuzione dell’intervento, verificare l’avanzamento dei lavori e la relativa conformità rispetto alle previsioni contrattuali, accertare le soluzioni individuate da Anas, verificare il rispetto dei cronoprogrammi e accertare le circostanze di applicazione delle penali previste dal contratto. L’ispettore dovrà coordinarsi con Anas e col commissario straordinario Nicola Prisco, fino alla messa in esercizio dell’opera”.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente