La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 16 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Boves più controlli sulla differenziata

Verranno installate fototrappole per scovare comportamenti illeciti

La Guida - A Boves più controlli sulla differenziata

Boves – E’ partita nelle scorse settimane una nuova iniziativa contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti sul territorio bovesano. Una campagna che coinvolge l’assessorato all’ambiente e la Polizia Locale di concerto con il Consorzio Ecologico Cuneese (Cec). L’obiettivo è quello di sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza a una corretta gestione del rifiuto. Un modo per garantire uso efficiente delle risorse, benefici ambientali e risparmio. “La maggioranza dei bovesani – dice l’Assessore Climaci – si comporta correttamente. Esistono però alcuni concittadini che continuano a inserire l’indifferenziata nei cassonetti del vetro o non differenziano correttamente carta e plastica. Altri addirittura lasciano in aree periferiche i loro rifiuti. Va inoltre messo in evidenza che talvolta l’abbandono dei rifiuti sul nostro territorio è effettuato da residenti in altri Comuni. Comportamenti che non possono essere ulteriormente tollerati e contro i quali abbiamo, da un lato, lanciato una campagna di sensibilizzazione e, dall’altra, iniziato una forte attività di repressione”.

In questo senso è determinante l’attività della Polizia Locale che ha già individuato e sanzionato comportamenti illeciti.
“L’attività – commenta il Comandante Cesare Cavallo – si è concretizzata in queste settimane con controlli a campione da parte degli ispettori del Consorzio e accertamenti mirati da parte dei nostri agenti. Nelle prossime settimane gli stessi verranno integrati con la messa in funzione di due moderne “fototrappole” in grado di riprendere i comportamenti illeciti e di trasmettere i dati direttamente sul nostro portale dedicato. Uno strumento in grado di operare anche in assenza di rete elettrica, consentendo così di coprire le aree periferiche dove spesso avvengono gli abbandoni”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente