La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Protocollo di legalità per i lavori della Asti-Cuneo

Il documento sottoscritto in Prefettura mercoledì 28 giugno

La Guida - Protocollo di legalità per i lavori della Asti-Cuneo

Cuneo – È stato firmato nella mattinata di ieri, mercoledì 28 giugno, in Prefettura a Cuneo, il Protocollo di legalità per i lavori di realizzazione del collegamento autostradale tra le città di Asti e di Cuneo (lavori del Tronco II – Lotto 6° – stralcio tra il Lotto II.7 e la progressiva km 5+00).
Il documento è stato sottoscritto dal Prefetto, Fabrizia Triolo; dall’amministratore delegato della Società Autostrade Asti Cuneo Spa, Bernardo Magrì; dal rappresentante dell’appaltatore Itinera Spa, Piergenesio Agosti, nonché – limitatamente alle disposizioni relative alla sicurezza e alla regolatirà nei contratti di lavoro – dal direttore dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Cuneo e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil. Presenti all’incontro anche i vertici delle Forze di Polizia.
Obiettivo del Protocollo è assicurare il rispetto della legalità e della trasparenza nella realizzazione dell’opera, monitorando e vigilando secondo i poteri attribuiti alla Prefettura, in particolare per prevenire e contrastare i tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata, verificando anche la sicurezza e la regolarità dei cantieri di lavoro.
I controlli antimafia saranno estesi a tutti i soggetti appartenenti alla filiera delle imprese che intervengono a qualunque titolo nel ciclo di progettazione e realizzazione dell’opera. Presso la Prefettura sarà istituita una Cabina di regia che si occuperà di effettuare un monitoraggio sulle problematiche di rilievo, nonchè una banca dati informatica con i dati di tutti i soggetti coinvolti. Prevista anche l’istituzione di un tavolo di monitoraggio dei flussi di manodopera, composto dai rappresentanti dell’Ispettorato territoriale del lavoro, del soggetto aggiudicatore e delle organizzazioni sindacali che hanno sottoscritto il Protocollo per le tematiche di propria competenza.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente