La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 25 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Racconigi piantuma 403 nuovi alberi, uno per ogni nato o adottato

L'iniziativa promuove il verde cittadino e il decoro urbano nel segno della crescita delle famiglie nell'ultimo quinquennio

La Guida - Racconigi piantuma 403 nuovi alberi, uno per ogni nato o adottato

Racconigi – Nuovi alberi, esattamente 403, quanti sono i nuovi nati e i minori adottati in famiglie della cittadina dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre scorso, nel quinquennio del primo mandato all’amministrazione comunale guidata da Valerio Oderda, confermato l’anno scorso. La piantumazione dei nuovi alberi avverrà nel prossimo inverno.
“Il progetto – viene spiegato dal Comune – è in linea con la legge 14 gennaio 2013, n. 10, che stabilisce che i Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti mettano a dimora un albero nel territorio comunale per ogni neonato residente e per ciascun minore adottato. Pur avendo Racconigi una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, l’Amministrazione ha riconosciuto l’alto valore del progetto e ha deciso dunque di aderirvi”.
“Purtroppo fa più rumore un albero che cade, piuttosto che una foresta che cresce, ma sono convinto che questa scelta lascerà un segno tangibile alle future generazioni – commenta il primo cittadino -. Il nostro Comune ha un popolazione di circa 10.000 abitanti, quindi non avevamo obblighi a riguardo, ma considerato che la nostra amministrazione comunale ha tra gli obiettivi principali e costantemente perseguiti quello della riqualificazione urbana e ambientale, al fine di tutelare e promuovere il verde cittadino e valorizzare il decoro urbano, abbiamo ritenuto di farci promotori attivi della realizzazione di questa iniziativa, che vedrà il coinvolgimento, oltre che del Comune, delle scuole, dei Carabinieri Forestali e della Protezione civile”.
“Abbiamo presentato alla Regione la domanda di assegnazione per avere 403 alberi – aggiunge il consigliere delegato al verde pubblico Domenico Annibale -, confrontandoci con i Carabinieri Forestali di Saluzzo per la scelte delle specie più idonee al nostro territorio, tra cui il gelso, carpino, tiglio, quercia, frassino, ma anche ciliegi e meli selvatici, prugnolo e fusaggine, più adatti all’avifauna locale: pensare che questi alberi, piantati come segno indelebile per festeggiare la nascita di una nuova vita, possano essere rifugio per altri esseri viventi e i loro frutti, come quelli dei meli selvatici, dei gelsi e dei ciliegi, fonte di sostentamento per i numerosi animali che popolano le nostre campagne, ci rende orgogliosi del lavoro e della scelta fatta”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente