La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 17 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tre quadri in Fisiatria al Santa Croce in ricordo di Roberta Bernardi

Si tratta di tre opere realizzate con diverse tecniche a allieve del Liceo Artistico di Cuneo

La Guida - Tre quadri in Fisiatria al Santa Croce in ricordo di Roberta Bernardi

Cuneo – Da oggi mercoledì 15 marzo i locali della Fisiatria dell’Ospedale Santa Croce somo abbelliti da tre quadri in ricordo dell’ex allieva Roberta Bernardi. Nella struttura di Riabilitazione e Recupero Funzionale dell’azienda Ospedaliera di Cuneo sono appese learte e cura prodotte da allievi del Liceo Artistico “Ego Bianchi” in ricordo di Roberta che trascorse gli ultimi anni della sua vita a Milano, dove scomparve prematuramente nel 2012.

Le tre giovani artiste con i genitori di Roberta Bernardi

Le tre giovani artiste con i genitori di Roberta Bernardi

Ad accogliere il dirigente scolastico Carlo Garavagno, che ha ribadito che “L’arte cura corpo e anima”, accompagnato dalla direttrice dei Servizi Generali Amministrativi Roberta Pepino e dal docente e artista Enrico Tealdi, insieme ai genitori Mario e Mariella, erano presenti il direttore della Struttura di recupero e Riabilitazione Funzionale Riccardo Schiffer e, a nome della Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera, il direttore sanitario Monica Rebora.
“È sempre emozionante – ha detto la dottoressa Rebora –  anche per chi come noi svolge un lavoro gestionale e organizzativo, venire in ospedale dove si riescono a toccare con mano tante realtà e percepire il passaggio di tante persone che ripongono in noi speranza e fiducia. Come Roberta che, mi hanno raccontato i genitori, aveva riposto fiducia e speranza nelle cure e nel futuro, investendo tanto con la famiglia e con gli amici”.
Per questo si è scelto di collocare  queste opere in un Servizio che porta alla ripresa e al recupero.
Enrico Tealdi fu amico di Roberta e suo compagno di corso. La ricorda così: “Nel 2022, in occasione della ricorrenza del decennale dalla sua scomparsa, si è pensato di raccogliere dei fondi con i suoi amici milanesi, per finanziare 3 borse di studio. Con una clausola: chi avesse ottenuto l’assegnazione della borsa avrebbe dovuto, e così è avvenuto, produrre un’opera in uno degli indirizzi architettonico, grafico e figurativo”.

Le tre opere

Le opere, visibili da oggi nella sala di attesa della Struttura, ricordano anche le abitudini e il carattere di Roberta.

  • La prima, una tela su olio realizzata da una delle allieve (si chiama anche lei Roberta), rappresenta il carattere solare e attento alla Natura della giovane: il girasole è circondato da farfalle, bombi, api;

    Roberta com il quadro del girasole donato alla fisiatria del Santa Croce

    Roberta com il quadro del girasole donato alla fisiatria del Santa Croce

  • L’opera di Sofia è una fotografia che ritrae una donna della Costa d’Avorio, per sottolineare anche l’impegno di volontaria di Roberta, soprattutto per il Burkina Faso;

    Martina con l'opera sulla montagna donato alla fisiatria del Santa Croce

    Martina con l’opera sulla montagna donato alla fisiatria del Santa Croce

  • Roberta era anche innamorata delle montagne: allora Martina, utilizzando una tecnica digitale, la rappresenta intenta ad ammirare un paesaggio notturno con la luna, nei pressi del bivacco inaugurato in sua memoria nel 2017 a San Giacomo di Demonte, in alta Valle Stura.

    Sofia con la fotografia donata alla fisiatria del Santa Croce

    Sofia con la fotografia donata alla fisiatria del Santa Croce

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente