La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 25 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Neve e ghiaccio, stretta della Provincia su pneumatici e catene

Una nuova ordinanza dell'ente rafforza le misure da rispettare, su tutta la rete viabile dell'ente e anche per periodi al di fuori dell'inverno

La Guida - Neve e ghiaccio, stretta della Provincia su pneumatici e catene

Cuneo – Scatta una novità per le strade di competenza della Provincia: un’ordinanza dell’ente, entrata in vigore lunedì 16 gennaio e comunicata oggi (mercoledì 18 gennaio), dispone nuove misure per l’uso di pneumatici invernali e altri dispositivi di sicurezza su neve e ghiaccio. Il provvedimento è stato deciso dopo la nevicata di metà dicembre, anche per i casi di blocco della circolazione (dovuti in prevalenza a mezzi pesanti, magari giunti dall’estero). I punti più rilevanti che vengono sottolineati sono l’estensione a tutta la rete viabile di competenza della Provincia per l’obbligo di utilizzo nel periodo dal 15 novembre al 15 aprile; in questo la Provincia si allinea così ad Anas e rete autostradale, con l’obbligo di dotazione effettiva (e quindi multa per chi viene fermato senza gomme adatte, siano esse invernali o “quattro stagioni”). Scatta anche l’obbligo di essere muniti (e non solo avere a bordo) di dispositivi adatti durante le nevicate; al di fuori del periodo considerato invernale, poi, viene disposto l’obbligo di pneumatici anche in caso di eventi meteo “fuori stagione” (ipotesi non così irreale, in zone montane).

Ecco il testo della nota diffusa dalla Provincia.

Come annunciato dal presidente della Provincia Luca Robaldo a fine dicembre, la Provincia ha emesso un’ordinanza che disciplina la circolazione stradale durante il periodo invernale e integra le precedenti disposizioni. Il provvedimento è entrato in vigore lunedì 16 gennaio 2023.

“Abbiamo pensato ad una misura che tuteli la sicurezza stradale – spiegano dalla Provincia –  ma che serva anche a responsabilizzare chi guida. La Provincia si trova, infatti, a dover perseguire l’incolumità pubblica e la sicurezza stradale, ma anche il mantenimento del servizio di mobilità. E’ quindi essenziale poter garantire il servizio di sgombero neve che rischia di diventare difficoltoso quando avvengono interruzioni o limitazioni del traffico dovute alla circolazione di veicoli non adeguatamente attrezzati”.

Tenendo conto che la maggior parte delle strade provinciali si trova su un territorio collinare e montano, l’ordinanza riprende quanto disposto nel 2012 cioè che “in caso di precipitazioni a carattere nevoso o in condizioni di fondo stradale sdrucciolevole, è fatto obbligo di circolare su tutti i tratti di strada di competenza della Provincia con veicoli muniti di pneumatici invernali o dotati dei necessari mezzi idonei alla marcia su neve o ghiaccio ed adeguati al tipo di veicoli in uso”. Inoltre, ordina che tutti i veicoli a motore (esclusi ciclomotori a due ruote e motocicli) che dal 15 novembre al 15 aprile transitano su tutta la rete viaria di competenza della Provincia debbano essere muniti di pneumatici invernali o avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei per la marcia su neve e ghiaccio, adeguati al tipo di veicolo in uso.

In generale, moto e biciclette possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada o di nevicate in corso. Il divieto di circolazione è da ritenersi pertanto esteso anche antecedentemente o successivamente alle date dal 15 novembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo, qualora si verifichino tali eventi meteo. Gli pneumatici invernali e i mezzi antisdrucciolevoli che possono essere impiegati sono quelli omologati. L’inosservanza del provvedimento comporta l’applicazione delle sanzioni previste. I Reparti Viabilità della Provincia provvederanno alla posa della segnaletica prevista su tutte le strade provinciali e sui tratti significativi individuati sulla base di successive valutazioni.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente