La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 25 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Aumenti del 20% per le lavorazioni agromeccaniche

La decisione dell'Unione Trebbiatori di Cuneo per adeguare le tariffe ai rincari di materie prime e gasolio

La Guida - Aumenti del 20% per le lavorazioni agromeccaniche

Cuneo – I prezzi delle lavorazioni agromeccaniche subiranno, in media, un aumento del 20% rispetto al passato.
Questo è quanto emerge da una riunione dei soci dell’Unione Trebbiatori di Cuneo tenutasi venerdì 22 aprile. L’incremento si rende necessario per permettere ai contoterzisti di rimanere competitivi in un settore che ha visto, in questi anni, aumenti generalizzati dei prezzi dei propri fattori produttivi. Il caro gasolio e lubrificanti degli ultimi mesi è emblematico, ma non rappresenta affatto l’unica voce di spesa che è lievitata. In un contesto internazionale caratterizzato da difficoltà produttive e da scarsità di offerta di materie prime e semilavorati, infatti, i principali costruttori hanno rivisto al rialzo i listini dei macchinari. Le spese di manutenzione, voce di costo molto significativa nei bilanci delle imprese agromeccaniche, sono a loro volta aumentate a causa del rincaro dei ricambi. L’Unione Trebbiatori di Cuneo ha quindi valutato che non è più possibile posticipare un adeguamento dei prezzi delle lavorazioni, ormai ferme da molti anni. Si è ritenuto adeguato quantificare l’incremento nell’ordine del 20%, valutabile dalle singole aziende in base ai diversi tipi di servizi svolti e in funzione anche dell’evolversi della situazione economica. Questo nell’intento di mantenere la professionalità, la competenza e l’alto livello di meccanizzazione che ha sempre contraddistinto la categoria. In questo contesto, inoltre, diventa sempre più insostenibile la prassi di posticipare a fine anno la fatturazione delle lavorazioni. Occorrerà quindi, nell’interesse di tutti, programmare i pagamenti già in corso d’anno, in modo da evitare ai contoterzisti ulteriori aggravi di carattere finanziario.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente