La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 aprile 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dagli ex finanzieri cuneesi, un invito a vivere il volontariato

L'attività dell'associazione in questi primi due anni e una riflessione del coordinatore Mario Di Vico

La Guida - Dagli ex finanzieri cuneesi, un invito a vivere il volontariato

Cuneo – Un volontariato concreto e continuo è al centro dell’impegno di tante persone per il territorio, come spiega Mario Di Vico, responsabile e coordinatore dell’Associazione “Volontari Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia Cuneo Odv”, in questa sua lettera aperta che accompagna i numeri dell’attività svolta e un invito per il mese di giugno.
“La nostra associazione il 2 marzo 2022 ha compiuto due anni dalla sua fondazione con all’attivo ben 3.038 ore di volontariato così espletate: collaborazione centro vaccinale Cuneo presso il “Movicentro”, 1.920 ore; collaborazione centro vaccinale Fossano presso la sede della Protezione Civile, 144 ore; collaborazione presso il Miac mercato piccoli animali e fiera del 6-7-8 novembre, 124 ore; collaborazione con l’Agenzia dell’Entrate ufficio riscossione, 786 ore; collaborazione con la Protezione Civile Provinciale ricerca persone disperse, 64 ore”.
Inoltre l’associazione, che conta sul Nucleo Cinofili, sta organizzando “manifestazioni finalizzate alla promozione degli scopi istituzionali prefissati, nel prossimo mese di giugno, nei giorni 8, 9 e 10, l’evento ‘International search and rescue operations”, con attività di soccorso in diversi Comuni della nostra provincia e la partecipazione di numerosi gruppi cinofili nazionali e internazionali che affronteranno diversi scenari critici di soccorso coadiuvati nelle attività di ricerca dispersi dalle rispettive unità cinofile”.
“In qualità di responsabile e coordinatore dell’associazione ‘Volontari Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia Cuneo Odv’, esordisco questa mia riflessione con una citazione che da sempre mi ha animato e continua a guidare i miei passi: ‘Ciò che facciamo solo per noi stessi muore con noi, ciò che facciamo per gli altri e per il mondo resta ed è immortale’. Ho imparato a conoscere le persone, ebbene, possono dimenticare ciò che hai detto, ma non dimenticano mai ciò che hai fatto per loro. Potrebbe essere questa la sintesi di cosa rappresentino oggi i volontari: sono angeli che nell’ombra, senza chiedere nulla, prima si interessano agli altri e poi a se stessi. Ogni volta che fai qualcosa per gli altri, pensando solo alla loro felicità, ti fa sentire meglio e questo stato d’animo ti riempie il cuore di gioia. È un esperienza che ti può cambiare la vita per sempre. Il volontariato è molto importante nella società in cui viviamo, la realtà che ci circonda è ogni giorno più difficile da gestire ed affrontare. Ci sono problemi di salute, lavorativi, famigliari, persone in fuga dalla guerra che cercano rifugio nel nostro paese, bambini abbandonati, migliaia di persone in Italia hanno bisogno di aiuto ed è fondamentale che anche i giovani siano sensibilizzati su questo tema. Non importa perché una persona si trovi in una condizione di difficoltà: può capitare a tutti di prendere una decisione sbagliata e subirne le estreme conseguenze. La vita, per quanto meravigliosa, spesso non perdona. Aiutare il “diverso”, colui che versa in una situazione di forte disagio psichico e/o morale, donare un pasto caldo o abiti usati a chi versa in stato di bisogno sono piccoli gesti che possono però donare grande sollievo e vicinanza a chi li riceve. Fare volontariato non può mai essere considerata un’attività impegnativa, lo si fa col cuore, con spontaneità, spirito di altruismo e amore per il prossimo; questi sono i principi fondamentali di chi decide di entrare a fare parte di una qualsiasi associazione di volontariato. In particolare i giovani dovrebbero avere la possibilità di provare una qualsiasi attività di volontariato che si addica ai loro interessi e alle loro aspirazioni. Intraprendere questo cammino significa trovarsi a gestire situazioni difficili che colpiscono la nostra sensibilità, per questo è importante che sia un’attività fatta con passione e dedizione. Come già citato in precedenza, la società in cui viviamo e piena di rischi e difficoltà, aiutarsi l’un l’altro è il segreto e la base per poter superare gli ostacoli che quotidianamente ci si presentano. In conclusione, credo che il tema del volontariato sia da portare all’interno degli Istituti di istruzione di ogni ordine e grado per sensibilizzare e stimolare il mondo studentesco  sull’importanza della dedizione agli altri, alla tolleranza verso il diverso, alla comprensione, all’affetto, alla solidarietà verso il prossimo. L’importanza del volontariato tra i giovani è cruciale: apre la mente, stimola al dialogo, alla riflessione e soprattutto fa crescere l’empatia verso chi non è fortunato come noi. Provare, almeno una volta nella vita, l’esperienza del volontariato per i giovani è importante per la propria crescita e formazione culturale e sociale”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente