La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 4 marzo 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le pietre d’inciampo in provincia di Cuneo

In quali località si trovano le installazioni dedicate alla memoria delle vittime della follia omicida nazista

La Guida - Le pietre d’inciampo in provincia di Cuneo

Cuneo - pietra inciampo Schiffer

Cuneo – È stata deposta, venerdì 28 gennaio, la prima pietra d’inciampo della città di Cuneo. È stata collocata in via Madonna della Riva 102, a Madonna dell’Olmo, nei pressi dell’abitazione di Alessandro Schiffer, ebreo cuneese d’adozione, nato nel 1897, che lì fu arrestato il 6 febbraio del 1944. Condotto nel campo di raccolta di Borgo San Dalmazzo, fu in seguito deportato ad Auschwitz ed assassinato il 10 gennaio del 1945.
Il capoluogo va così ad aggiungersi a Piasco e Dronero che, per primi in Granda, hanno scelto d’installare queste opere a ricordo delle vite spezzate dalla follia omicida nazista.

Per leggere questo contenuto devi essere abbonato all’edizione digitale de La Guida.

Abbonati qui

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente