La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Inaugurata la 452ima Fiera Fredda, all’insegna della ripartenza e del rilancio

Domani, 5 dicembre, il mercato straordinario, con un posto d'onore per l'Helix Pomatia alpina, la chiocciola tipica di Borgo

La Guida - Inaugurata la 452ima Fiera Fredda, all’insegna della ripartenza e del rilancio

Borgo San Dalmazzo – “È con una doppia emozione che apro questa edizione della Fiera Fredda: perché concludo il ciclo di 10 anni da sindaco e perché inauguro una Fiera che è un momento di ripartenza e rilancio”. Queste le parole pronunciate dal sindaco Gian Paolo Beretta in apertura della 452ª Fiera Fredda, inaugurata questa mattina (sabato 4 dicembre) all’auditorium Bertello.

Prima di lui aveva preso la parola il sindaco di Cuneo, Federico Borgna, che (riferendosi alla pandemia e alla campagna vaccinale in corso) ha invitato i presenti a tributare un applauso agli operatori sanitari, ai volontari e a tutte le persone che, vaccinandosi, fanno un atto di responsabilità verso se stessi e gli altri.

Tante le autorità presenti, dall’onorevole Monica Ciaburro al consigliere regionale Paolo Bongioanni, dagli amministratori di Borgo e delle vallate ai rappresentanti delle associazioni di categoria, delle banche e delle istituzioni.

Lo storico Walter Cesana ha ripercorso la storia secolare della Fiera, nata come Fiera di San Dalmazzo per poi trasformarsi in Fiera delle lumache, successivamente in fiera del bestiame per diventare infine la Fiera Fredda. “Una storia plurisecolare – ha sottolineato Cesana -, mai interrotta né da guerre né da epidemie, con l’unica eccezione del 2020, quando la Fiera fu interamente virtuale. Ma quest’anno il cammino riprende”.

Domani, domenica 5 dicembre, è in programma il mercato straordinario per le vie della città, con centinaia di bancarelle e ogni tipologia di merce. Alle 10, sul piazzale Bertello, la premiazione degli elicicoltori. Alle 10.30 la Messa solenne con il Vescovo di Cuneo, Piero Delbosco. Il cortile dell’ex tipografia ospita anche il Mercato nazionale della lumaca, con un posto privilegiato per l’Helix pomatia alpina, la chiocciola tipica di Borgo e vallate.

Il Consorzio della Chiocciola di Borgo e valli è presente, oggi e domani, con le lumache dei propri elicicoltori. Nel cortile della Bertello anche un’esposizione-vendita dei prodotti Slow Food della Condotta di Cuneo. Sarà inoltre possibile anche acquistare le lumache cucinate, in confezioni da asporto o da consumare sul posto. Anche i ristoranti del territorio propongono menù a base di chiocciole: sono 14 i locali di Borgo e vallate che aderiscono all’iniziativa “Sotto il segno della lumaca”.

Fino a martedì 7 dicembre l’auditorium di Palazzo Bertello ospita ogni sera spettacoli e concerti (lunedì 6 nella chiesa di Gesù Lavoratore) con ingresso gratuito: il 4 la Carovana degli Artisti, il 5 i Saber Systeme, il 6 Lucio Fabbri e il Coro polifonico Monserrato, il 7 il tributo ai Nomadi con il gruppo “Sensazioni”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente