La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un futuro per Cascina Vecchia con Baladin e Meg

Per l’affidamento in concessione dello storico complesso è stata presentata una sola offerta da Open Baladin, Meg e panificatori

La Guida - Un futuro per Cascina Vecchia con Baladin e Meg

Cuneo – Mentre proseguo- no i lavori di ristrutturazione dell’edificio, inizia a prendere consistenza anche la destinazione futura di Cascina Vecchia a San Rocco Castagnaretta. Alla gara d’appalto indetta dal Comune per l’affidamento in concessione del complesso risalente al XV secolo, è arrivata una sola offerta, presentata da un raggruppamento di imprese costituito da Open Baladin Cuneo srl (mandatario), Meg Mercato Enogastronico srl di Ceva e la cooperativa Sant’Onorato di Cuneo, che opera con l’associazione panificatori della Provincia di Cuneo.

L’iter per la valutazione tecnica e formale dell’offerta è in dirittura d’arrivo e in caso di responso positivo da parte della commissione giudicatrice si aprirà un capitolo del tutto nuovo per un patrimonio della cultura rurale cuneese, vincolato dalla Sovrinten- denza e da decenni in attesa di una nuova destinazione.

Il bando di gara europeo è stato pubblicato a inizio giugno, con scadenza all’11 ago- sto, e prevede l’affidamento in concessione per 25 anni (durata modificabile in ba- se all’offerta) con un canone annuo da parte del privato a favore del Comune di 42.000 euro (con una riduzione del 30% nei primi tre anni). Nelle intenzioni del Comune il bando è stato mantenuto il più “aperto” possibile in merito alle funzioni a cui destinare il complesso con la previsione di attività di promozione del territorio, turismo, spazi per incontri e mostre, la vendita di prodotti del territorio, attività di somministrazione e ospitalità. Tra i criteri di valutazione, un valore rilevante è stato dato a soluzioni innovative che “puntino alla creazione di un luogo di racconto del rapporto uomo-terra, capace di accogliere nel proprio percorso ambienti per la vendita, la ristorazione, l’incontro e lo scambio fra produttori di livello, la didattica, un polo agroalimentare ed eno-gastronomico di eccellenza che recupera la storia dell’immobile”.

Nel frattempo sono in corso i lavori di recupero della struttura lungo corso Fran- cia, affidati dal Comune alla ditta Fantino Costruzioni con un costo complessivo di circa 2,5 milioni di euro, finanziato con il Bando Periferio. L’intervento dovrebbe concludersi entro la primavera del 2022.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente