La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 27 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Regione contro il divieto di transito ai tir a Barcellonette

In una lettera il presidente Cirio e l'assessore Gabusi chiedono la revoca del provvedimento che entrerà in vigore dal 1° dicembre

La Guida - La Regione contro il divieto di transito ai tir a Barcellonette

Torino – La Regione Piemonte contro il divieto al passaggio dei tir a Barcellonette. Il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore ai trasporti Marco Gabusi hanno inviato oggi una lettera al presidente del Conseil Départemental des Alpes de Hautes Provence e del Presidente della Delegazione Italiana Commissione InterGovernativa “Alpi del Sud” per scongiurare il divieto di circolazione per i veicoli al di sopra delle 22 tonnellate sulla strada D900 annunciato dal Comune di Barcelonnette in Alta Provenza per il prossimo 1° dicembre. “Questa interdizione – sottolineano il presidente Cirio e l’assessore Gabusi – unita alla impossibilità di utilizzare la D6204 per i danni causati dall’evento alluvionale Alex dello scorso mese di ottobre dal Comune di Tenda verso valle, avrebbe come effetto l’impossibilità di mantenere efficaci le relazioni economiche e commerciali fra le nostre Regioni. La chiusura della valle che collega Italia e Francia provocherebbe infatti unduro colpo non solo all’autotrasporto, ma a tutto il mondo produttivo soprattutto Cuneese, che si troverebbe privo anche dell’unico sbocco rimasto per lo scambio di merci con il territorio francese”.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente