La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 giugno 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una discarica illegale di oltre 8.000 metri quadrati a Dronero

Intervento dei Carabinieri forestali su una vasta area oggetto di depositi di rifiuti non autorizzato all'esterno e all'interno di un capannone, frutto anche di attività di raccolta rifiuti e “svuota-cantine”. Recuperata anche un'autovettura rubata oltre un anno fa. I proprietari del terreno iscritti nel registro degli indagati

La Guida - Una discarica illegale di oltre 8.000 metri quadrati a Dronero

Dronero – Un’area di oltre 8.000 metri quadrati utilizzata come discarica illegale è stata individuata dai Carabinieri Forestali di Dronero coadiuvati dal nucleo investigativo ambientale, dalla Procura di Cuneo, della stazione Carabinieri di Dronero e da personale dell’Arpa. La perquisizione, su delega delega dell’autorità giudiziaria, è avvenuta nei confronti di due uomini, padre e figlio, di Dronero, sprovvisti di qualsiasi titolo autorizzativo.

Dur ante l’intervento è stata individuata la vasta area oggetto di depositi di rifiuti di varia natura, pericolosi e non pericolosi, all’esterno e all’interno di un ampio capannone. I militari hanno inoltre individuato un’autovettura, parcheggiata nell’area di proprietà degli indagati, risultata rubata oltre un anno fa. Quanto stoccato è il frutto di svariate attività di raccolta rifiuti e “svuota-cantine”effettuate nel tempo.

Seguiranno ulteriori accertamenti finalizzati a definire le modalità di smaltimento dei rifiuti: nel frattempo i responsabili sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Cuneo per reati connessi alla gestione dei rifiuti e per il reato di ricettazione.

“È importante – sottolinea il tenente colonnello Stefano Gerbaldo, comandante del gruppo Carabinieri forestali di Cuneo – sensibilizzare i cittadini affinché affidino a ditte autorizzate le attività di sgombero locali o conferimento di rifiuti per non agevolare attività illegali come questa”.

 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente