La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 24 aprile 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pietre al posto del verde sulla strada per la colletta di Rossana

Una scelta che fa discutere anche Legambiente sulla strada che accoglierà il Giro d’Italia

La Guida - Pietre al posto del verde sulla strada per la colletta di Rossana

Rossana – Sulla strada provinciale della colletta, che è anche circonvallazione di Rossana, dove transiteranno i corridori del Giro d’Italia, il municipio sta togliendo rigogliosi arbusti verdi per mettere al posto anonime pietre. Da qualche giorno i camion sono al lavoro e al posto degli arbusti delle aiuole, che vengono sradicati, vengono collocate delle pietre bianche. Il vicesindaco Luciano Bonetto, interpellato sul perché dell’operazione, non rilascia dichiarazioni. Marco Carpani, ex sindaco e amministratore comunale di Rossana: “È una scelta che non condivido. Gli arbusti richiedono manutenzioni, le pietre no. Ma io preferisco il verde alle pietre”. Flavio Manavella, vicepresidente della Provincia: “Non conosco le ragioni di questa operazione condotta dagli amministratori di Rossana”. Elisabetta Roberti di Legambiente: “Sono incredula e allibita. In un contesto in cui molti hanno capito l’importanza del verde e il rispetto dell’ambiente, a Rossana tolgono magnifici arbusti (che tra l’altro non richiedono grandi manutenzioni, perché hanno uno sviluppo lento) per mettere delle pietre. Il verde protegge dal calore e fa anche un effetto barriera sul piombo delle auto in transito, proteggendo chi si siede sulle panchine o fa la passeggiata. Le pietre significano caldo e polvere. È una scelta che dimostra scarsa attenzione verso l’ambiente, e anche mancanza di rispetto verso chi quegli arbusti li aveva messi a dimora. Perché una operazione del genere?”.

Gli arbusti lungo la strada della colletta di Rossana

Gli arbusti lungo la strada della colletta di Rossana

Le pietre messe al posto degli arbusti

Le pietre messe al posto degli arbusti

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

O