La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 20 maggio 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sei mesi di tempo per le ricette mediche

La Regione ufficializzerà l'allungamento delle durata da due a sei mesi, rendendo più agevole i servizi

La Guida - Sei mesi di tempo per le ricette mediche

Cuneo – Le ricette mediche varanno non più due ma sei mesi. Il Piemonte allunga la validità delle ricette dei medici di base, indispensabili per prenotare e accedere alle prestazioni specialistiche del servizio sanitario nazionale. La decisionedi allungare di quattro mesi il tempo per prenotare esami e visite sarà ufficiliazzata nei giorni prossimi.
L’intesa è stata raggiunta dall’assessore alla sanità Antonio Saitta e dalle associazioni che rappresentano i medici di base Fimmg, Snami e Smi, che da tempo chiedevano un provvedimento in questa direzione. Gli attuali sessanta giorni di validità infatti erano considerati troppi pochi perché molti pazienti non prenotavano subito gli esami o le visite richieste e lasciavano scadere le ricette. Ed erano costretti a tornare dal medico per farsi firmare una nuova prescrizione.
Da tempo si era  occupata della vicenda la consigliera regionale dei Moderati la cuneese Maria Carla Chiapello che era intervenuta con due interpellanze anche portando ad esempio quello che succede in altre regioni d’Italia dove la durata è di sei mesi in Emilia Romagna e in Sicilia, un anno in Lazio e in Lombardia, mentre in Liguria e Veneto non c’è scadenza. La Chiapello aveva  presentato interpellanza prima a novembre e l’altra a fine gennaio per chiedere un intervento tempestivo dopo che l’assessore Saitta aveva spiegato che la trattativa stava andando avanti. . Leggo dai giornali che la modifica verrà a breve approvata in giunta.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.