La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 16 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Prato Nevoso, il grande “gattista” Amedeo Lanza va in pensione

Il saluto e il ringraziamento di amministratori e amici della Prato Nevoso Spa dopo 43 anni di lavoro nella stazione sciistica per preparare al meglio le piste della stazione

La Guida - Prato Nevoso, il grande “gattista” Amedeo Lanza va in pensione
Prato Nevoso – Dopo ben 43 anni di lavoro nella stazione sciistica a Prato Nevoso Amedeo Lanza va in pensione. Amministratori e amici della Prato Nevoso Spa hanno voluto salutarlo e ringraziarlo per tutto il lavoro svolto in questi anni con un comunicato: “43 anni di grande lavoro nella stazione, dedizione, sacrifici, soddisfazioni, momenti difficili e di gloria, annate senza neve e periodi sommersi ma lui c’è sempre stato, pronto il grande “gattista” Amedo a preparare al meglio le piste della stazione.
Amedeo è un perno della stazione sciistica, colui che conosce davvero ogni singolo tassello, la memoria storica che, con grande esperienza e serietà, ha sempre svolto il suo lavoro con grande professionalità. A lui i più grandi ringraziamenti da parte degli amministratori e amici della Prato Nevoso Spa per tutto quello che ha fatto in questi anni.
E così, finalmente, dopo una vita dedicata al lavoro, per Amedeo Lanza la meritata pensione”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.