La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo-Virtus Entella, la partita è da rigiocare per l’errore dell’arbitro

La delibera del giudice sportivo ha annullato il risultato della partita giocata mercoledì in seguito all'errore del direttore di gara, che ha ammonito due volte Paolini ma non lo ha espulso

La Guida - Cuneo-Virtus Entella, la partita è da rigiocare per l’errore dell’arbitro

Cuneo – La partita tra Cuneo e Virtus Entella è da rigiocare. Il Giudice sportivo ha infatti accolto il ricorso presentato dal club ligure in seguito all’errore del direttore di gara, il signor Perenzoni di Rovereto, che nel corso del match disputato mercoledì (con risultato finale 1-1) ha ammonito due volte (al 61’ e al 91’) il centrocampista del Cuneo, Paolini, ma non lo ha espulso. Errore tecnico ammesso dallo stesso direttore di gara.

“Come risulta dagli atti ufficiali nonché dalla distinta consegnata dall’arbitro alle società – si legge nella delibera del giudice sportivo – alla doppia ammonizione non ha fatto seguito la necessaria espulsione del calciatore. Tale situazione non permette di ritenere conferme alle regole il complessivo svolgimento della gara e il risultato maturato sul campo”.

La gara e il relativo risultato vengono quindi annullati e la partita sarà ripetuta in data da destinarsi, mentre Simone Paolini è stato squalificato per una giornata. La palla adesso passa alla Lega che dovrà individuare una data in cui far disputare la partita, districandosi tra il già intasato calendario di recuperi della Virtus Entella.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.