La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Legge di bilancio, l’ex ministro Padoan lunedì sera a Cuneo

Appuntamento il 26 alle 21 all’Auditorium Foro Boario, prima iniziativa di "Combinarelementi", modera Ezio Bernardi

La Guida - Legge di bilancio, l’ex ministro Padoan lunedì sera a Cuneo

Cuneo – Lunedì 26 novembre alle ore 21 all’Auditorium Foro Boario in piazza Foro Boario (le sale della musica) si parla di “Legge di bilancio 2019 stabilità o recessione” con l’ex ministro Pier Carlo Padoan, che partendo dalla manovra del governo Salvini-Di Maio darà uno guardo d’insieme sulla situazione italiana ed europea, in un incontro moderato da Ezio Bernardi, direttore de La Guida.
L’incontro con Padoan è la prima iniziativa di “Combinarelementi” una nuova realtà cuneese che vuole discutere di vita pubblica e di politica, creando uno spazio in cui i cittadini possano “dialogare su soluzioni e visioni del mondo condivise, per non lasciare che la disinformazione e la paura del confronto allontanino sempre di più le persone dal sentirsi comunità, dal pensare al futuro. Il nome è dato da un gioco di parole voluto tra menti ed elementi perché solo dal confronto vero di idee e competenze si possono tracciare le risposte e le strade per un futuro migliore”.
A volere questa nuova realtà è stata la deputata borgarina del Partito Democratico Chiara Gribaudo, 37 anni, al suo secondo mandato in Parlamento, prima al Governo e oggi all’opposizione, e anche tra le possibili segretarie regionali del partito.
“Uno spazio senza gerarchie o organizzazioni, uno spazio di approfondimento con autorevoli rappresentanti del dibattito pubblico, storie di donne e uomini che ci aiutino a riflettere sulla fase storica politica che stiamo attraversando – spiega la Gribaudo. –  Combinarelementi perché mai come in questo periodo storico abbiamo bisogno di far fiorire pensieri e parole nuove capaci di rispondere alle nuove destre populiste e antidemocratiche. Serve farlo in modo aperto e disponibile a tracciare percorsi nuovi, partendo da parole chiave per chi crede nella democrazia rappresentativa. Si tratta di un modo per rispondere al bisogno di confrontarsi, riflettere, acquisire un’informazione corretta, realizzare pensieri lunghi, in modo aperto, per avvicinare le persone alla politica”.
Tra le questioni principali di cui si occuperà Combinarelementi ci sono l’ambiente, il lavoro, la tecnologia, le migrazioni, l’integrazione, la nuova cittadinanza, la partecipazione e il futuro della sinistra. E nei prossimi mesi hanno già dato la loro disponibilità a venire a Cuneo a confrontarsi pubblicamente Marco Bentivogli della Fim-Cisl, l’ex ministro allo sviluppo economico Carlo Calenda e Gianni Cuperlo.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.