La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Viveva a Cuneo il lupo solitario arrestato a Milano

Lavorava in un centro commerciale, non aveva legami ed era tenuto sotto controllo

La Guida - Viveva a Cuneo il lupo solitario arrestato a Milano

Cuneo – Aveva vissuto anche nella zona del capoluogo della Granda il 22enne egiziano arrestato a Milano nella notte tra martedì 20 e mercoledì 21 in un blitz di squadre speciali della Polizia.
Su di lui pesano le accuse di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione e apologia del terrorismo. Il provvedimento fa seguito all’indagine “Lupi nel deserto” in corso a L’Aquila.
Il giovane era fortemente radicalizzato, si definiva un “lupo solitario”, vantava di aver ricevuto addestramento militare; si sarebbe anche detto “pronto a combattere e a fare la guerra” e avrebbe anche avuto un ruolo significativo nella propaganda pro Isis.
Il 22enne Shalabi Issam Elsayed Elsayed Abouelamayem, in Italia da circa sette anni, in estate (da fine giugno a inizio agosto) aveva vissuto a Borgo San Giuseppe: lavorava nell’area Auchan come addetto alle pulizie. Non aveva parenti né altri legami con altre persone sul territorio cuneese, secondo quanto emerso dai controlli su di lui.
Il giovane veniva infatti tenuto sotto controllo dalle forze dell’ordine, anche nel periodo della sua permanenza a Cuneo. I suoi contatti nel cuneese, però, risultavano essere pochissimi: era schivo e aveva uno stile di vita molto riservato, parlava molto poco, avrebbe frequentato solo una volta il centro islamico di corso Gramsci per pregare.
Risultava regolare sul territorio italiano, ma ultimamente non aveva chiesto il rinnovo del permesso di soggiorno.
Nelle settimane in cui era stato a Cuneo, il giovane era stato seguito nei pochi spostamenti: una volta in stazione per consultare orari del treno, un’altra volta per raggiungere Milano, dove poi si è trasferito, forse presso parenti.
Si pensò anche a un suo coinvolgimento (che però poi è stato negato) in un episodio avvenuto all’interno del centro commerciale, quando alcuni addetti lamentarono bruciore e difficoltà respiratorie, durante il lavoro.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.