La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tornano Peccati di Gola e la Fiera regionale del Tartufo

I Rioni di Breo e Piazza dal 1° al 4 ottobre parleranno di territorio, di cibo, di usi al grande pubblico del ponte dei Santi

La Guida - Tornano Peccati di Gola e la Fiera regionale del Tartufo

Mondovì – I Rioni di Breo e Piazza dal 1° al 4 ottobre parleranno di territorio, di cibo, di usi, attirando il grande pubblico del ponte dei Santi a “gustare” l’edizione 2018 di Peccati di Gola & XXI Fiera regionale del Tartufo. Le aree tematiche proposte sono salite a 13, con la new entry di “Pan per Focaccia” in piazza Roma mentre si rafforza la collaborazione con i partner storici Slow Food e Confartigianato Cuneo. Dalle 9 alle 20 le aree espositive rimangono aperte ai visitatori mentre quelle dedicate al cibo partono dalle 10 fino alle 24. L’Associazione Kalatà e l’Atl Cuneese organizzano “Dal di sotto in su” visite guidate ai monumenti cittadini e beni culturali del territorio a bordo di e-bike. Tutti i monumenti saranno visitabili a tariffa ridotta. Non mancano iniziative rivolte alle scuole o alle famiglie con spettacoli gratuiti di noti gruppi popolari piemontesi e per i giovani con musica live e dj set nel quartiere di Piazza. Numerosi i concorsi gastronomici dove intere famiglie con il coinvolgimento degli anziani ospiti della casa di riposo cittadina potranno mettere le “mani in pasta”. La prima novità di Peccati di Gola 2018 è “L’Agorà della Gola” in via Sant’Agostino, area gestita dalla Condotta Slow Food Monregalese con tre laboratori al giorno per grandi e bambini. Grazie alla collaborazione con Confcommercio di Mondovì e “Molino Bongiovanni”, ecco una mostra dedicata alle farine speciali con dimostrazioni che prevedono il coinvolgimento del pubblico. Gli studenti del primo anno dell’Istituto Alberghiero “Giolitti Bellisario Paire” preparano degustazioni di focacce. In piazza Maggiore, protagonisti per i più piccoli le attività ludico ricreative “Peccati in gioco” gestite dall’associazione “Legàmi” di Mondovì e poi giostre, pop corn e zucchero filato. In piazza Cesare Battisti, a cura del Comune e del Comizio Agrario, troviamo per la XXI Fiera regionale del tartufo le dimostrazioni dei trifolao con i prodotti dell’Associazione cebano-monregalese e l’esposizione del Centro nazionale studi tartufi ed anche “Melaviglia” vetrina dedicata alla mela di Garzegna, un cultivar autoctono che vanta radici antiche e che a Peccati di Gola 2017, ha ottenuto il De.Co di Mondovì. In piazza Ellero dalle 10 alle 24 si può pranzare, cenare, fare una colazione sostanziosa o una merenda sinoira oppure un aperitivo a tutte le ore. Ad indurre in tentazione ci pensa Stragood con prodotti artigiani, primi, antipasti, secondi e piadine che andranno a braccetto con quelli monregalesi delle Confraternite Gastronomiche di Mondovì e le De.Co.: trippe, ravioli frabosani di castagne, budino con farina di castagne bianche, gnocco fritto con salumi, pizza, lumache di Gal e polenta di Mariolino. Ad accompagnare i piatti vini tipici locali e birre artigianali la tripletta in piazza Maggiore: Birropolis, Mangiamac (street food a modo nostro) e Assapora la cultura. . Tra le novità 2018 entrano lo stoccafisso di Imperia da sabato 3 novembre. In piazza Ellero l’Expo del Gusto e un foto contest dedicato a “Le radici del vino” promosso dal Comizio Agrario insieme a Mondovìphoto e la Bottega del Vino Dogliani docg.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.