La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 17 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Venerdì il funerale del 17enne di Sanfront

Alle 15 nella parrocchiale del paese l'ultimo saluto al giovane Fabio Perlo

La Guida - Venerdì il funerale del 17enne di Sanfront

Sanfront – La valle Po piange un altro giovane morto in una tragedia della strada. Non ce l’ha fatta Fabio Perlo, giovane di 17 anni, coinvolto nell’incidente verificatosi a Paesana, nella notte tra lunedì 15 e martedì 16 ottobre. Fabio Perlo era a bordo di un veicolo condotto da un cugino ed erano insieme ad un altro giovane: stavano rientrando a Sanfront, quando l’auto si è scontrata con una Golf che arrivava dalla direzioneopposta. Era all’incirca la mezzanotte. Lo schianto è stato violento e le due auto sono finite fuori strada. Fabio Perlo nell’impatto ha riportato  traumi gravi e per questo con l’elicottero è stato trasferito al Cto di Torino, dopo un primo ricovero nell’Ospedale di Saluzzo. Martedì 16 ottobre, i medici hanno dato il via alle procedure per la donazione degli organi di Fabio, autorizzata dalla madre Marcella e dal padre Luigi. Nel tardo pomeriggio, è stata decretata la sua morte. Fabio era un giovane che aveva tanti amici, oggi increduli, e amava la montagna ed era anche appassionato cercatore di funghi e pescatore. Il funerale sarà celebrato venerdì 19 ottobre, alle 15 nella parrocchiale del paese.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.