La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo-Albissola apre la stagione delle incognite

Rosa in divenire, ufficializzati i primi nuovi acquisti, ma il tempo stringe

La Guida - Cuneo-Albissola apre la stagione delle incognite

Poco a poco prende forma il Cuneo che dovrà affrontare l’esordio ufficiale in Coppa Italia. Il tempo stringe, la rosa è ancora da definire, ma finalmente arrivano le prime conferme nel gruppo in prova ormai dallo scorso 23 luglio agli ordini di Cristiano Scazzola. Dalla provincia di Bolzano, per la prima parte del ritiro, alla provincia di Lucca, per gli allenamenti nel centro sportivo Il Ciocco, in mezzo la trasferta a Fiumalbo in provincia di Modena per l’amichevole contro il Livorno. Piccoli passi, dalla larga sconfitta contro i Genoa (0-7) al ko di misura con il Livorno (0-1), fino al successo per 3-0 contro il Sestri Levante, squadra di Serie D, firmato dalle reti di Alberto Testa e Davide Arras nel primo tempo e di Théo Reymond nella ripresa. Il primo acquisto ufficiale è Fabiano Santacroce, difensore centrale classe 1986 (trascorsi nei professionisti con le maglie di Como, Brescia, Napoli, Parma, Padova, Ternana e Juve Stabia, oltre a sette presenze nella nazionale italiana Under 21 e una convocazione con la nazionale maggiore di Marcello Lippi), dopo di lui in maglia biancorossa anche il centrocampista svizzero-spagnolo Theo Reymond (classe 1995, ex Lusitano in Serie B portoghese e Gavorrano), il portiere Leonardo Vincent Costa (classe 1996, ex Pistoiese), in prestito dal Chievo il centrocampista Yusupha Bobb (nazionale del Gambia, ex Reggiana), l’attaccante sardo Davide Arras (classe 1998, ex giovanili del Cagliari, Olbia e Reggina), il centrocampista Fabio Stroppa (classe 1999 ex Giana Erminio) e l’esterno offensivo Emanuele Fatto Offidani (classe 2000, nella trascorsa stagione alla Primavera dell’Avellino). Nella giornata di martedì 7 agosto sono arrivate altre due firme: a Cuneo il portiere classe 20010 Lorenzo Santarelli, ex Teramo, e il centrale difensivo italoalbanese classe 1998 Shaqir Tafa, ex Monopoli.

Sarà una formazione ampiamente sperimentale, comunque, quella che scenderà in campo mercoledì pomeriggio per la gara di Coppa Italia contro l’Albissola, prima sfida del triangolare del girone A che vede in competizione anche la neonata Juventus Under 23 di Mauro Zironelli. Il fischio d’inizio è fissato alle ore 17 allo stadio “Fratelli Paschiero”, che aprirà solamente i settori della tribuna Monviso, centrale e laterale, costo del biglietto 5 euro, arbitro dell’incontro il signor Andrea Colombo della sezione Aia di Como, suoi collaboratori Alessandro Pacifico di Taranto e Marco Trinchieri di Milano. Le incognite in questa travagliata stagione del calcio a Cuneo non riguardano però solamente l’aspetto tecnico. La Lega Pro, stretta nella morsa di ripescaggi, esclusioni e ricorsi, ha deciso di rimandare al 22 agosto la formulazione dei calendari, facendo slittare l’inizio del campionato di Serie C alla prima domenica di settembre. Un’altra incertezza è legata all’agibilità dello stadio “Fratelli Paschiero” per le gare di campionato, dopo la segnalazione da parte del questore Emanuele Ricifari, che ha sollecitato urgenti interventi di manutenzione e controllo al fine di rendere interamente agibile l’impianto sportivo per le gare di campionato.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.