La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Capolavori di Leonardo in mostra a Fossano

Dal 21 settembre le riproduzioni in alta definizione e a grandezza naturale delle opere pittoriche del grande maestro

Fossano – Dopo Caravaggio, Leonardo Da Vinci. La città degli Acaja si appresta ad ospitare un altro grande evento d’arte: dal 21 settembre al 13 gennaio prossimi il Castello, il Museo Diocesano e la Chiesa della Santissima Trinità saranno teatro della mostra “Leonardo Opera Ominia”, curata da Antonio Paolucci, promossa ed organizzata da Rai, Rai Com, Comune di Fossano, Diocesi di Fossano e ProgettoMondo Mlal, in collaborazione con la Fondazione Artea e la Regione Piemonte.
La rassegna permetterà al pubblico di ammirare le riproduzioni, realizzate a grandezza naturale e in alta definizione attraverso sofisticate tecniche digitali, di 17 opere pittoriche del grande maestro, ricostruendone così la parabola artistica ed esistenziale.
Capolavori quali la “Monna Lisa” e “L’ultima cena” saranno presentati nelle dimensioni reali e, grazie ad una sapiente regolazione della luce, restituiranno allo spettatore quell’emozione che solitamente si prova dinanzi all’opera autentica. Una visione d’insieme che rappresenterà una straordinaria occasione di conoscenza.
L’iniziativa sarà presentata ufficialmente a Torino a inizio settembre.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.