La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 10 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Colle di Sampeyre aperto, ma vietato agli autocarri dei margari

Tra ordinanze e ricerca di soldi, un preoccupante cedimento sulla strada che conta 450 buche

La Guida - Colle di Sampeyre aperto, ma vietato agli autocarri dei margari

Sampeyre – Il Colle di Sampeyre è aperto. Al km 10 della strada che conduce al colle, si è verificato un preoccupante cedimento di parte della carreggiata a valle, che restringe la sezione al transito dei veicoli. Una ordinanza del sindaco Domenico Amorisco del 22 giugno vieta il passaggio degli autocarri oltre le 3 tonnellate e mezzo, per evitare ulteriori cedimenti, da Sant’Anna al colle. È una decisione che mette in difficoltà i camion che trasportano le mucche agli alpeggi di Elva, che ora dovranno fare un giro più lungo, passando da Stroppo. Una precedente ordinanza vieta il passaggio delle bici e le moto. La strada del Colle di Sampeyre è in condizioni preoccupanti e 450 sono le buche da sistemare. Il sindaco Amorisco: “Ieri sera venerdì 22 c’è stata una riunione dei sindaci dell’Unione. Mi raccontano che dopo una vivace discussione (10 i sindaci favorevoli, contrari Silvano Dovetta, irritato, che ha lasciato la sala, e Andrea Picco) hanno deciso di dire sì al contributo per sistemare la strada, da quantificare. Il Bim del Varaita dice che non ha soldi, ma cercheranno di trovarli. La strada è di vitale importanza e va messa in sicurezza”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.