La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Crava ricorda le sue ragazze partigiane

“Tre ragazze e una croce”: incontro in salone e intitolazione della piazzetta, omaggio ai caduti per la libertà

Crava – Venerdì 6 aprile alle 21 nel salone polivalente di Crava, frazione di Rocca de’ Baldi, si tiene l’incontro “Tre ragazze e una croce”, organizzato dalla sezione Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) di Mondovì e dal Comune; intervento del professor Ernesto Billò, partecipazione musicale di Mariangela Biscia, testimonianza filmata di Ernesto Biscia. La rievocazione storica ha per tema l’eccidio di tre giovani partigiane (Emma, Delfina e Jolanda) trucidate nelle campagne tra Crava e Carleveri, il 4 marzo 1945 dai nazifascisti.
Sabato 7 una delegazione si recherà sul luogo della tragedia per scoprire la lapide con una croce, curata dalla famiglia Ferrua. Il momento prevede anche l’intitolazione della piazzetta, davanti alla scuola, alla memoria dei caduti per la libertà, con la presenza degli alunni.
“Ringraziamo l’associazione partigiani nella persona del concittadino Mauro Pettini – dice il sindaco Bruno Curti – che ha voluto fortemente questo momento per far rivivere questo triste ricordo di guerra, ancora vivo nella memoria dei roccadebaldesi. È simbolico che proprio davanti alle scuole si riportino alla memoria coloro che, non solo nei dolorosi fatti derivanti dalle guerre ma in ogni momento della vita civile, istituzionale e militare, ancora oggi perdono la loro vita per la libertà, un dono grande che ci è stato fatto e che sovente dimentichiamo o addirittura abusiamo e sottovalutiamo. L’evento che coinvolgerà il mondo della scuola e la cittadinanza è stato reso possibile grazie al contributo dello storico Ernesto Billò e delle famiglie Biscia, Canale e Martini delle quali Emma e Delfina erano parenti”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.